Annual Report 2001

Conversation With Cisco Management - Italian


Electronic Enrollment

Click here for online delivery of shareholder materials



Print Friendly Version

Conversation With Cisco Managementpdf document 158 KB

Date le elevate turbolenze del settore durante quest'utimo anno, Cisco ha avvertito la necessità di chiarire ulteriormente la propria strategia per essere protagonista dell'Internet Economy. In questa occasione desideriamo rispondere ad alcune diffuse domande con interventi sulla nostra società di John Chambers, President and CEO; Larry Carter, Senior Vice President and Chief Financial Officer; Mario Mazzola, Senior Vice President, Chief Development Officer, Chief Development Officer; Rick Justice, Senior Vice President, Worldwide Field Operations; e James Richardson, Senior Vice President, Chief Marketing Officer.

D. I clienti credono ancora nei vantaggi che Internet offre loro?


R. John Chambers: Se mi avessero rivolto questa domanda tre anni fa, avrei risposto che la maggior parte dei manager aziendali e dei responsabili della Pubblica Amministrazione considerano l'investimento nelle tecnologie unicamente come una spesa, con scarsa comprensione dei miglioramenti di produttività che derivano invece dall'aumento degli investimenti. Oggi è vero il contrario. Ritengo che la grande maggioranza delle persone con ruoli decisionali all'interno delle organizzazioni intuisca chiaramente il potenziale di produttività, redditività e le implicazioni sul tenore di vita che offrono le applicazioni basate su Internet. Ciò nonostante, durante i periodi di recessione economica i clienti investono molto meno, e il discorso vale per qualsiasi area di mercato, rispetto ai periodi di forte crescita. Questo dipende dal fatto che il nostro settore è collegato agli investimenti e alla crescita economica globale, ma come ho già avuto modo di affermare più volte, i dirigenti aziendali conoscono perfettamente i vantaggi che queste applicazioni offrono, indipendentemente dal settore in cui vengono implementate o dalla posizione geografica.

D. Può spiegare i ritorni che derivano dagli investimenti nelle applicazioni basate su Internet?

R. John Chambers: Cisco Systems continua ad essere, nel mondo, il punto di riferimento obbligato quando si menzionano le modalità di utilizzo delle applicazioni basate su Internet in ambito aziendale. Tali applicazioni vengono introdotte in varie fasi, prima a livello globale, poi in aree funzionali, come i dipartimenti e, successivamente, in piccoli gruppi o per singoli individui. Queste applicazioni vengono impiegate nei settori industrali più eterogeni che vanno dal settore sanitario, a quello assicurativo, ai trasporti, alla vendita al dettaglio, agli enti pubblici. Le applicazioni possono essere di vario genere, ma i miglioramenti che ne derivano, in termini di produttività, sono decisamente omogenei.

Per citare un esempio, pensiamo a General Electric, che grazie all'introduzione di Internet, ha migliorato la produttività interna con un risparmio di 1,6 miliardi di dollari. Quest'anno ha pianificato una spesa pari a 3 miliardi di dollari in tecnologia informatica (IT), nello sforzo di "digitalizzare ogni aspetto dell'azienda", un aumento, nel suo budget informatico rispetto all'anno scorso, del 12 percento. Analogamente, Baxter International Inc., un'azienda che fornisce prodotti e servizi nel settore medico, sta usando Internet per ottimizzare i processi aziendali. Baxter ritiene di poter così risparmiare fino a 40 milioni di dollari nel 2001, grazie ad un'iniziativa strategica per gli approvvigionamenti, resa possibile in gran parte dall'e-procurement. Si tratta di un incremento del 33 percento in più rispetto all'anno fiscale 2000, e si aspetta inoltre di risparmiare 8 milioni di dollari nelle spese di trasporto utilizzando Internet. Niente di tutto ciò sarebbe possibile senza le tecnologie di networking.

D. Avete oggi la stessa fiducia nei vostri sistemi e nelle vostre applicazioni?


R. Larry Carter: Le informazioni che i nostri sistemi ci forniscono quotidianamente sono determinanti per le nostre attività aziendali. Avere a disposizione informazioni in tempo reale ci ha consentito, in un periodo di grande instabilità economica come quello recente, di prendere decisioni rapide ed efficaci. Riuscire a sfruttare al massimo i nostri sistemi in modo strategico è di fondamentale importanza per mantenere i nostri vantaggi competitivi.




D. Che cosa rende straordinario un team di manager?

R. John Chambers: Ricoprire la carica di President e Chief Executive Officer di Cisco Systems significa anche assumersi delle precise responsabilità, che per quanto mi riguarda sono principalmente tre: la prima richiede l'individuazione, insieme al mio team, della strategia aziendale da seguire; la seconda è lo sviluppo e l'espansione del team di management per rendere concreta tale strategia; la terza consiste nel rafforzare una specifica cultura aziendale. Un leader abile deve mettere a frutto la sua vasta gamma di esperienze e le capacità di cui dispone insieme alla volontà di collaborare con gli altri per portare al successo l'intera struttura aziendale.

Il lavoro di team è di fondamentale importanza perché è indispensabile per individuare le migliori soluzioni e per raggiungere obiettivi comuni. Apprezzo moltissimo la qualità e la preparazione delle persone che operano in Cisco Systems. Ed è mia intenzione valorizzare e far crescere questo team attraverso promozioni interne e assunzioni esterne, sia quest'anno sia in futuro.

D. La maggiore parte delle attività di Cisco Systems è attualmente orientata verso i servizi. Può dirci di più a tale riguardo?

R. Larry Carter: Abbiamo riscontrato una relazione diretta fra la qualità dei nostri servizi, la soddisfazione dei clienti e gli investimenti che i clienti effettuano in tali servizi. I servizi costituiscono per noi un business di successo, il cui fatturato è quasi raddoppiato rispetto allo scorso anno e ha un andamento attuale multimiliardario con margini lordi superiori al 60%. Per l'anno fiscale 2001, circa il 12% del fatturato di Cisco, pari a 2,7 miliardi di dollari, è derivato dal supporto tecnico, dai servizi professionali e da servizi di vario tipo. I nostri servizi mirano ad aumentare la soddisfazione dei clienti, facilitare l'introduzione delle nuove tecnologie e incrementare la redditività a lungo termine di Cisco Systems. Poiché i servizi offerti da Cisco continuano a crescere, siamo certi che ciò diventerà un segmento sempre più rilevante del nostro fatturato.

D. Quali sono le nuove tecnologie che risultano più interessanti per Cisco e per i suoi clienti?


R. Mario Mazzola: Le nuove applicazioni e i nuovi modelli di business richiedono investimenti nelle infrastrutture in modo da creare le condizioni adeguate per un vasto utilizzo sia in ambito business sia sui mercati consumer. Abbiamo denominato tali applicazioni come "mercati tornado", termine che serve a descrivere la velocità con cui un prodotto all'avanguardia ha una rapida affermazione su mercati sempre più grandi.

Alcuni "mercati tornado" esistono anche in questo momento. La capacità di Cisco di cogliere tali opportunità deriva dalla competenza che ha di Internet e del suo protocollo di comunicazione: IP (Internet Protocoll). IP è la struttura portante delle reti, la lingua franca del networking. IP è il protocollo che consente di creare nuovi servizi applicativi in rete. Ma IP richiede che l'infrastruttura di trasporto della rete abbia caratteristiche specifiche a seconda del servizio applicativo. Questo offre già oggi numerose e interessanti opportunità di mercato per Cisco Systems. E anche in futuro ci saranno nuove tecnologie basate su IP che determineranno ulteriori possibilità di business. Tecnologie quali le reti private virtuali (VPN) in Internet e le reti IP private, ridefiniranno le modalità di accesso ad Internet da parte di aziende e di consumatori, e in un modo molto più conveniente in termini di costi. L'Internet wireless porterà i contenuti di Internet direttamente sui telefoni cellulari. Anche il mondo dello streaming video verrà migliorato dall'uso di reti che consegneranno contenuti (CDN) e che trasporteranno in modo efficiente i video attraverso Internet.

D. In che modo Cisco Systems ha un ruolo guida nei processi innovativi del momento?

R. Mario Mazzola: I clienti costituiscono la nostra priorità assoluta. Cisco Systems è protagonista delle innovazioni attraverso una combinazione di risorse tecniche a livello internazionale, partnership di rilievo e una politica di acquisizioni di nuove tecnologie. Questo approccio ibrido ci consente di innovare rapidamente le applicazioni, i modelli di business e le infrastrutture con le quali ottenere reali vantaggi competitivi. Cisco Systems, per garantire prodotti di qualità superiore ai mercati a cui si rivolge, cerca di mantenere un perfetto equilibrio tra questi diversi livelli.

D. Con la riorganizzazione della società in gruppi tecnologici, invece che per settori di mercato, è cambiato anche il vostro impegno verso i tre principali segmenti: enterprise, service provider e piccole e medie aziende?

R. John Chambers: Questa riorganizzazione è in linea con le esigenze dei nostri clienti. Infatti le aziende privilegiano ora un'architettura tecnologica coerente, che comprenda una combinazione integrata e trasparente di reti intranet, Internet ed extranet. La nostra struttura aziendale è stata molto utile negli ultimi quattro anni e mezzo fino a quando, cioè, il nostro fatturato è passato da 6 miliardi di dollari ad oltre 22 miliardi di dollari. In questa nuova situazione la nostra organizzazione tecnica si è trovata di fronte a sovrapposizione di prodotti e ad una minore efficienza nella condivisione di risorse e di innovazioni.

Di conseguenza, siamo passati ad una struttura che ottimizza la capacità di Cisco Systems di fornire una Rete di Reti trasparente. Grazie a questa nuova organizzazione, i nostri tre segmenti di clienti rimangono la chiave del nostro successo futuro e rimarranno il punto di riferimento per tutta l'azienda. Per ciascun segmento di clienti sono stati formati business team alla cui direzione è stato preposto un vice presidente senior dotato di lunga esperienza. Per il futuro mi aspetto che i mercati enterprise e service provider fluttuino secondo le tendenze di mercato esattamente come è successo in passato. Ciò che è difficile da prevedere è la misura in cui i nostri clienti aziendali amplieranno le loro reti, o si rivolgeranno ai service provider per soddisfare le loro esigenze. Indipendentemente da questo equilibrio, credo che Cisco si trovi in una buona posizione per fornire le soluzioni in entrambi i mercati. Il nostro obiettivo è rimanere leader del mercato in tutti e tre i segmenti man mano che questi si sposteranno verso reti che integrano dati, voce e video in un'unica archittetura.

D. Siete certi che i vostri clienti siano ancora fiduciosi nelle potenzialità di Internet?


R. Rick Justice: Sì, certo. In base alla mia esperienza e ai miei incontri con clienti di tutto il mondo, le aziende continuano a vedere Internet come uno strumento per comunicare meglio, per diventare più efficienti e produttivi e che aiuta a servire meglio i propri clienti. Le aziende sanno che Internet sta assumendo un ruolo sempre più determinante in tutte le attività, indipendentemente dalle dimensioni dell'azienda. Due terzi delle piccole aziende hanno adesso accesso ad Internet e molte di esse hanno avviato progetti di e-commerce ed e-service. In più, i clienti si stanno rendendo conto dei considerevoli vantaggi in termini di aumento di produttività che derivano dall'integrazione del Web nei processi aziendali. Un rapporto redatto dalla Federal Reserve Bank di New York rivela che i settori che hanno maggiormente investito nella tecnologia informatica, all'inizio degli anni '90, hanno conseguito il maggiore aumento di produttività alla fine degli anni '90. Questi vantaggi concreti conferiscono alle aziende la consapevolezza che Internet rappresenta un prezioso investimento e un reale vantaggio competitivo.

D. In che modo Cisco mantiene il suo spirito imprenditoriale?


R. James Richardson: Innovazione, spirito imprenditoriale e rischi aziendali ben calcolati sono stati sempre i segni distintivi della cultura Cisco Systems. Con tale spirito, continuiamo a tenere in grande considerazione e a premiare gli innovatori all'interno dell'azienda. I programmi Distinguished Engineer, Cisco Fellow e Pioneer Technology Award di Cisco sono alla base del successo della nostra azienda. In particolare i programmi Distinguished Engineer e Cisco Fellow sono stati messi a punto per individuare i contributi più significativi dei tecnici, che potranno anche orientare le scelte di progettazione, incoraggiandoli al contempo a comunicare tali sviluppi anche all'esterno dell'azienda.

Nel corso degli anni, lo spirito innovativo di Cisco ha significato lo sviluppo di importanti tecnologie Internet come IPv6, quality-of-service (QoS) su IP, Multiprotocol Label Switching (MPLS), Dynamic Packet Transport (DPT) e le tecnologie data-over-cable. Il programma Pioneer Technology Award valorizza i contributi dei team di progettazione che concorrono allo sviluppo di prodotti innovativi e che portano le tecnologie principali ad un nuovo livello di eccellenza. I vincitori di quest'anno includono i team che hanno messo a punto il router Cisco 12400, le nostre tecnologie VoIP e l'innovativa Ternary Content-Addressable Memory (CAM) che consente il routing e lo switching ad elevata velocità. Per ulteriori informazioni, gli azionisti sono invitati a visitare il nostro sito all'indirizzo www.cisco.com/go/innovation.

D. Come vede il futuro dell'Internet Economy?

R. John Chambers: La nostra fiducia nelle opportunità offerte da questo mercato si basa sull'impatto positivo di Internet sulla produttività. C'è ancora una lunga strada da percorrere prima che ogni azienda diventi una e-company e ogni Stato abbia un'infrastruttura di rete completa. Detto questo, ritengo che nel lungo periodo i miglioramenti alla produttività saranno decisivi per migliorare i nostri standard di vita e la competitività delle nostre aziende.

Back to top