A proposito di Cisco

Cisco e l'ambiente

Cisco è impegnata per l'ambiente su due fronti: all’interno della propria organizzazione, coinvolgendo tutti i dipendenti per ridurre l’impatto sull’ambiente delle attività quotidiane aziendali, e nelle soluzioni che propone al mercato, ritenendo che le tecnologie di collaboration abbiano un ruolo determinante nella riduzione dei gas effetto serra che contribuiscono al surriscaldamento della temperatura.

La società sviluppa architetture di rete e soluzioni che permettono a clienti e personale interno di mitigare il proprio impatto sull’ambiente. In collaborazione con associazioni ed esperti del settore pubblico e privato, Cisco ha messo a punto una strategia aziendale per la salvaguardia dell’ambiente e ha creato al proprio interno il Cisco EcoBoard, un gruppo di leader delle 10 principali divisioni aziendali, che ha implementato una chiara strategia volta alla riduzione dell’impatto ambientale delle attività quotidiane e alla fornitura di soluzioni tecnologiche nel rispetto dell’ambiente. In particolare, Cisco utilizza in modo estremamente innovativo la rete e le proprie tecnologie di Unified Communications e Collaboration per ridurre gli spostamenti dei dipendenti e diminuire di conseguenza il loro impatto sull’ambiente.

La società è impegnata nell’ottimizzazione delle funzionalità, dell’accessibilità e delle prestazioni dei propri prodotti, riducendo al contempo la quantità di energia necessaria al loro funzionamento. Oltre alle già citate tecnologie di Unified Communications e Collaboration, Cisco ha messo a punto una strategia, denominata Cisco EEDC (Energy Efficient Data Center) che ha lo scopo di fornire alle strutture IT soluzioni specifiche per ridurre la crescita dei consumi energetici e trasformare in modo risolutivo le infrastrutture data center. L’obiettivo è limitare i consumi e le emissioni, massimizzare l’uso delle risorse energetiche nell’insieme del data center (inclusa la parte di networking), fare sì che la rete si trasformi in una piattaforma in grado di gestire il power management e coordinare le richieste energetiche per l’alimentazione e il raffreddamento della struttura con quelle delle apparecchiature IT. Inoltre Cisco sviluppa e utilizza il sistema AMPS (Automated Management Power System), in uso presso tutti i propri laboratori: si tratta di un programma che identifica quei i dispositivi che non sono in fase di testing attivo e li spegne in modo totalmente automatico, riducendo il consumo di energia elettrica del 40%, un dato che ha un impatto positivo sia in termine di riduzione di emissione di gas effetto serra, che in termini di riduzione dei costi (65.000 dollari di risparmio mensile).

In qualità di azienda membro della Clinton Global Initiative, Cisco ha dato vita a due progetti volti al controllo delle emissioni di gas effetto serra. La società ha lanciato il programma Connected Urban Development, che si basa sulla vision Cisco per la realizzazione di un’infrastruttura di comunicazione completa che permette alle informazioni e alle persone di circolare in modo più efficiente all’interno dei grandi centri urbani. Cisco ha inoltre creato l’iniziativa Carbon to Collaboration, volta alla riduzione delle emissioni nocive derivanti dai viaggi in aereo dei propri dipendenti. Questa iniziativa rappresenta un caso di successo che dimostra come le innovazioni tecnologiche possono offrire un valido aiuto nella lotta per la salvaguardia dell’ambiente.

Cisco ha intrapreso molte altre iniziative per ridurre il proprio impatto sull’ambiente. Dall’utilizzo di acqua riciclata per l’irrigazione dei giardini, all’uso di energia pulita per il 52% del fabbisogno mondiale, al ricondizionamento, riutilizzo e smaltimento dei prodotti, in linea con le normative RAEE, e organizza periodicamente la raccolta di oggetti elettronici non più utilizzati dai propri dipendenti, preoccupandosi del loro smaltimento.

Tutte le iniziative descritte sono attive in tutte le filiali di Cisco nel mondo. All’interno di ciascun ufficio locale, Cisco ha istituito un comitato, presieduto da un Green Ambassador, che è costantemente impegnato nelle attività di supervisione e di sensibilizzazione dei dipendenti verso le iniziative per la salvaguardia dell’ambiente della società.

Contattaci

  • Trova un Partner Cisco
  • Documentazione (italiano)
Condividi