Data Center

Tecnologie di rete che assicurano la continuitā operativa

Uno dei compiti principali dei responsabili del data center è assicurare la disponibilità delle informazioni fondamentali per l'azienda. Ciò è ancora più vero in un mondo di aziende globali, dove i dati sono spesso condivisi fra vari paesi e fusi orari. Minimizzare i downtime è cruciale per non interrompere le attività aziendali, anche quando si tratta di un disastro naturale, una minaccia alla sicurezza o una rottura di un componente.


In questi casi un piano di business continuance è decisamente utile, prevedendo i processi, le procedure e le tecnologie da attivare per garantire la continuità delle funzioni di business critiche. Il piano deve comprendere l'analisi dei rischi, il contingency planning e il disaster recovery, evidenziando le soluzioni tecnologiche da mettere in funzione per le esigenze di protezione dei dati e di recovery delle applicazioni business-critical.


La maggior parte delle aziende investe risorse sempre maggiori nell'assicurare la continuità operativa, perchè la disponibilità dei dati è diventata un requisito fondamentale. In questo contesto nascono reti dedicate per garantire metriche prestazionali e sicurezza per le applicazioni di back up. Le reti intelligenti di storage offrono una nuova dimensione per il back up ed il recovery. Inoltre, le soluzioni per la replicazione dei dati remoti permettono di avere un più alto grado di disponibilità e consentono una scalabilità che risponde al meglio alle esigenze dell'azienda.


Anche se il mantenimento di un accesso senza interruzioni alle applicazioni del data center è uno degli obiettivi, le logiche della business continuance prevedono che i responsabili prioritizzino le applicazioni in base alla loro criticità rispetto al business. Di conseguenza, è necessario disporre di una gamma di soluzioni di business continuance nel data center, dal semplice back up su nastro e replica remota al mirroring sincrono e ai data center con mirroring distribuito.


Cisco - insieme ai suoi partner di storage networking - offre una tecnologia allo stato dell'arte, in grado di aiutare le aziende ad implementare soluzioni di back up e recovery end-to-end ma anche soluzioni di disaster recovery in modo scalabile, sicuro e conveniente.


Le soluzioni comprendono:

  • Networking ad alta disponibilità per il data center e storage area network (SAN) per accesso ininterrotto ai dati e alle applicazioni.
  • Data center distribuiti sincronizzati per un servizio continuativo su reti geografiche in caso di interruzione di una connessione ad una sede.
  • Disk mirroring e replicazione sincroni su reti geografiche per un recovery più rapido e zero perdite di dati.
  • Data replication asincrona su rete IP per proteggere i dati remoti.
  • Back up su nastro o su disco near-line disk e vaulting remoto elettronico su reti geografiche per una protezione affidabile dei dati distribuiti.

Ciascuna di queste soluzioni richiede un'appropriata infrastruttura di rete per garantire i corretti requisiti di disponibilità, prestazioni, distanza e latenza per ciascun utente. Inoltre le aziende hanno bisogno di un'infrastruttura di rete resiliente e orientata alla business continuance per proteggere tre aree fondamentali - l'accesso utenti, i dati e le applicazioni - in caso di interruzione, utilizzando varie tecnologie. Per esempio:


Dati
Le aziende devono proteggere, replicare e effettuare il back up dei dati sia che utilizzino interconnessioni di rete a bassa latenza e alta capacità sia che abbiano tecnologie SAN (come Fibre Channel over IP (FCIP), compressione ed encryption); e devono supportare le applicazioni di business continuance (come quelle di replicazione e protezione dei dati). Queste soluzioni, utilizzate in abbinamento con il networking geografico, possono proteggere le sessioni utente, prevenire la perdita delle transazioni e supportare il failover automatico tra siti mirrorati.


Applicazioni
Le aziende possono migliorare la resilienza applicativa in vari modi. Possono eliminare alcuni punti a rischio di server failure implementando cluster ad alta disponibilità o adottando una tecnologia di bilanciamento del carico su server web e server applicativi. Possono anche estendere la connettività tra cluster in data center differenti come protezione contro interruzioni gravi (anche se questo tipo di ridondanza richiede una rete ad alta velocità e bassa latenza).


Accesso utenti
L'accesso utenti è altrettanto importante della protezione contro i downtime e del recovery dei dati. Per quanto tempo l'azienda può permettersi di stare senza accesso utenti alle applicazioni dopo un'interruzione? Le aziende possono adottare tecnologie come le reti private virtuali per consentire agli utenti delle filiali e ai telelavoratori di riconnettersi rapidamente alle applicazioni, oppure come una tecnologia di selezione delle sedi, per permettere agli utenti di collegarsi manualmente o automaticamente ad una sede differente dove gira l'applicazione richiesta.


Le aziende hanno decine, a volte centinaia di applicazioni in funzione, ognuna delle quali può avere differenti requisiti in termini di business continuance, misurati in funzione del time-to-recovery e della possibile perdita di dati. Il dipartimento IT deve far combaciare le caratteristiche e i costi di una soluzione di business continuance con il potenziale impatto sulle attività di business, in modo da valutare attentamente quale tecnologia implementare per affrontare le problematiche relative a impatto sui dati, sulle applicazioni e sull'accesso utenti.

Contattaci

  • Trova un Partner Cisco
  • Documentazione (italiano)
Condividi