Scopri Cisco
Come acquistare

Hai già un account?

  •   Contenuti personalizzati
  •   Prodotti e supporto

Hai bisogno di un account?

Crea un account

E-book: La strada verso il Wi-Fi 6/6E

Opzioni per il download

  • PDF
    (2.0 MB)
    Visualizza con Adobe Reader su diversi dispositivi
Aggiornato:4 aprile 2022

Bias-Free Language

The documentation set for this product strives to use bias-free language. For the purposes of this documentation set, bias-free is defined as language that does not imply discrimination based on age, disability, gender, racial identity, ethnic identity, sexual orientation, socioeconomic status, and intersectionality. Exceptions may be present in the documentation due to language that is hardcoded in the user interfaces of the product software, language used based on RFP documentation, or language that is used by a referenced third-party product. Learn more about how Cisco is using Inclusive Language.

Informazioni sulla traduzione

Cisco may provide local language translations of this content in some locations. Please note that translations are provided for informational purposes only and if there is any inconsistency, the English version of the content will prevail.

Opzioni per il download

  • PDF
    (2.0 MB)
    Visualizza con Adobe Reader su diversi dispositivi
Aggiornato:4 aprile 2022
 

 

Cos'è il Wi-Fi 6?

In parole semplici il Wi-Fi 6, noto anche come 802.11ax, è un nuovo standard wireless che sta facendo parlare di sé per le sue capacità di potenziare la connettività di rete e migliorare l'esperienza utente. Ecco cosa devi sapere.

Iscriviti al webinar

Offerte speciali

Confronta i fornitori

Una questione di accesso

Accesso alle applicazioni. Accesso ai dati. Accesso ai servizi. La tua rete è in grado di garantire agli utenti della tua azienda un accesso affidabile ai dati e alle applicazioni, ma cosa succede quando le esigenze di mobilità continuano ad aumentare? La risposta a questa domanda ci arriva dalle nuove tecnologie come l'Internet of Things (IoT), il 5G e il Wi-Fi 6. Il modo in cui abbiamo sempre costruito le reti sta cambiando e si tratta di un cambiamento che interesserà aziende di ogni dimensione.

Non solo: il lavoro ibrido sta diventando la nuova normalità, con utenti e dispositivi che si connettono ovunque si trovino. Il lavoro ibrido consente di lavorare da casa, in ufficio e in qualsiasi altro luogo in modo sicuro e in qualsiasi momento. Una rete intelligente è fondamentale per garantire la sicurezza e la produttività di dipendenti e clienti. Oggi il personale è sempre più distribuito e gli uffici si trasformano per fare spazio ad applicazioni più immersive e ai dispositivi IoT, con una crescente attenzione verso gli obiettivi di sostenibilità. Le soluzioni di networking Cisco® Secure aiutano a proteggere il personale per favorire la collaborazione e le interazioni dei dipendenti, ovunque scelgano di lavorare.

Quando tutto e tutti sono connessi, il concetto di lavoro non è più associato a un luogo in cui recarsi, ma a all'attività che si svolge.

Il Wi-Fi 6 è in prima linea

Il Wi-Fi 6 apre la strada a nuove possibilità per il wireless e il lavoro ibrido. Grazie ai potenziamenti in termini di velocità, capacità e controllo, questa tecnologia non solo offre prestazioni ed esperienze migliori per le applicazioni esistenti, ma favorisce anche le innovazioni che cambiano il modo di lavorare.

Lo standard Wi-Fi 6 ha iniziato la sua ascesa nel 2019 e, anche se è stato ratificato solo nel settembre di quell'anno, Samsung aveva commercializzato un dispositivo Wi-Fi 6 già nel mese di febbraio. Cisco ha lavorato con Samsung dietro le quinte per verificare che il Wi-Fi 6 offra davvero connessioni più veloci, più capacità e consumi energetici ridotti.

Il Wi-Fi 6 è in prima linea

 

Il Wi-Fi 6 è in prima linea

Figura 1.               

Percorso di adozione del Wi-Fi 6, iniziato nel 2019 e proseguito nel 2021 con l'estensione al Wi-Fi 6E.

Per usufruire di tutti i vantaggi del Wi-Fi 6, avrai bisogno di una rete, di access point e di client compatibili con questo standard. I dispositivi mobili che supportano il Wi-Fi 6 inizieranno presto a diffondersi in gran numero. Pertanto, è importante predisporre la rete in modo che sia pronta a garantire tutti i vantaggi del nuovo standard.

Perché è importante?

Nancy

Iniziamo considerando due fattori fondamentali: dipendiamo dalla rete come mai prima d'ora e il Wi-Fi 6 ci fornisce quello che ci serve in abbondanza. Si tratta di una connessione di rete più coerente e affidabile che offre velocità fino a quattro volte maggiori di 802.11ac Wave 2, con una capacità quattro volte superiore. Questo standard offre agli utenti un'esperienza perfetta e apre le porte ad applicazioni di nuova generazione come streaming in HD 4K e 8K, realtà aumentata (AR), realtà virtuale (VR) e video; inoltre aumenta la capacità d'uso di dispositivi e IoT in ambienti ad alta densità come aule magne universitarie, centri commerciali, stadi e stabilimenti di produzione.

Il Wi-Fi 6 promette anche latenza ridotta, maggiore affidabilità e maggiore efficienza energetica. Grazie alla sua capacità di migliorare le prestazioni dei dispositivi mobili e di supportare su vasta scala l'IoT e le sue potenzialità di crescita, migliorerà le esperienze di tutti gli utenti wireless. Con il protocollo WPA3 e una migliore riduzione delle interferenze il Wi-Fi 6 aumenta anche la sicurezza e offre per di qualità superiore.

L'ultimo aggiornamento a 2,4 GHz risale a oltre 10 anni fa; se anche la tua rete ha seguito le stesse sorti, probabilmente è il momento di passare al Wi-Fi 6, così potrai stare al passo con i recenti cambiamenti tecnologici. Secondo il Cisco Visual Networking Index 2019, nel 2022 i dati si muoveranno ancora più velocemente e i dispositivi mobili nel mondo arriveranno a 12,3 miliardi. Entro il 2022, il 50% dei dispositivi connessi a livello globale sarà di tipo IoT. Allo stesso tempo, dal 2017 le violazioni della sicurezza sono aumentate in media del 27,4%; per questo è importante garantire una protezione aggiornata.

Thomas

Oltre a questi validi motivi, passare al Wi-Fi 6 significa ottenere altri vantaggi interessanti, come ad esempio:

     Capacità superiore: quattro è il nuovo numero magico. Possibilità di collegare un numero di dispositivi fino a quattro volte superiore rispetto agli standard precedenti, grazie a funzionalità come OFDMA (Orthogonal Frequency-Division Multiple Access) e MU-MIMO (Multiuser Multiple-Input Multiple-Output). La comunicazione tra il Wi-Fi 6 e i dispositivi avviene in parallelo, mentre gli standard precedenti comunicano con un solo dispositivo alla volta. Aumentare la capacità è essenziale, perché si prevede che il volume del traffico dei dati mobili verrà quadruplicato solo nei prossimi quattro anni.

     Migliore efficienza energetica. Grazie alla tecnologia TWT (Target Wake Time), i dispositivi client che supportano lo standard Wi-Fi 6 consumano due terzi di energia in meno. Ciò significa che le batterie di apparati come smartphone, laptop, tablet e dispositivi IoT durano più a lungo, per la soddisfazione degli utenti.

     Pianificazione dei pacchetti ottimizzata per ridurre la latenza dei dati, con risultati ideali per le applicazioni vocali, video e di gioco.

     Possibilità di estendere i vantaggi del Wi-Fi 6/6E alla banda a 2,4 GHz per ampliare la copertura IoT.

     Aumento della velocità. Velocità di trasmissione fino a quattro volte superiore, in media, negli ambienti wireless congestionati.

     Sicurezza migliorata. Le nuove funzionalità di sicurezza si estendono all'infrastruttura per un rilevamento più accurato delle interferenze, dei dispositivi non autorizzati e delle minacce con Cisco® Encrypted Traffic Analytics (ETA). Il protocollo WPA3 (Wi-Fi Protected Access 3) è certificato con il Wi-Fi 6 e offre una proposta di valore superiore al WPA2 per le reti Wi-Fi aziendali. Fornisce maggiore sicurezza delle reti Wi-Fi aperte con crittografia del traffico non autenticato, protezione avanzata delle password contro gli attacchi brute-force e una maggiore protezione delle informazioni sensibili con la crittografia a 192 bit.

Il valore aggiunto dell'OFDMA

L'OFDMA (Orthogonal Frequency-Division Multiple Access) è una tecnica di multiplazione a divisione di frequenza in grado di utilizzare le sottoportanti con più efficienza rispetto all'OFDM (Orthogonal Frequency-Division Multiplexing) per il trasporto dei dati. In precedenza, quando si utilizzava OFDM, ogni utente otteneva un intervallo di tempo o un intero canale di larghezza di banda Pertanto, per poter consegnare i propri pacchetti, era necessario mettersi in coda. Con l'aumento dei client anche i tempi di recapito dei pacchetti si allungavano, così come i ritardi nel trasporto dei dati.

L'OFDMA consente di recapitare i pacchetti con maggior regolarità e coerenza rispetto all'OFDM, riducendo notevolmente i tempi di attesa.

Per fare un paragone, possiamo pensare a una ditta di trasporti (l'OFDM) che usa un furgone diverso per recapitare un pacchetto di dati a ogni singolo utente che ne fa richiesta; è chiaro che il processo non è molto efficiente. L'OFDMA, invece, usa lo stesso furgone per recapitare i vari pacchetti ai singoli utenti in un unico viaggio. Questo metodo è molto più efficiente e richiede meno tempo. La Figura 2 illustra la differenza tra OFDM e OFDMA.

OFDM e OFDMA a confronto

Figura 2.               

OFDM e OFDMA a confronto

Tutti i prodotti Cisco Wi-Fi 6 utilizzano l'OFDMA. Di conseguenza, la rete è più veloce e, soprattutto, l'esperienza degli utenti è migliore.

Che cos'è il Wi-Fi 6E?

Aspettare in coda è tra le attività più noiose della nostra vita quotidiana, per non parlare del tempo perso. E può capitare di dover fare la fila praticamente ovunque. Ad esempio per i controlli in aeroporto, quando siamo costretti a toglierci le scarpe e a far passare i bagagli sotto lo scanner sperando di non perdere il volo. Oppure in pausa pranzo, quando ci ritroviamo a fare la coda in mensa sperando di riuscire a mangiare qualcosa prima di svenire dalla fame. O ancora, all'entrata in ufficio, quando siamo davanti a quell'ascensore che sembra non arrivare mai. A nessuno piace stare fermo ad aspettare.

Immagina, se puoi, di eliminare i tempi di attesa.

Poter saltare la fila piacerebbe a chiunque. Che sia con un ingresso prioritario al parco divertimenti, un accesso VIP a un concerto o un evento sportivo oppure un viaggio sull'espresso invece del treno locale, evitare le code semplifica la vita e la rende più divertente.

Il Wi-Fi 6E elimina i tempi di attesa per i dati. Con questa tecnologia non dovrai più aspettare in coda né per i controlli di sicurezza in aeroporto, né per prendere l'ascensore in ufficio e neppure per ordinare il pranzo. È come un ingresso prioritario, un accesso VIP, un treno espresso diretto verso i tuoi dati.

Un dispositivo Wi-Fi 6E permette di ottenere i dati in tempi record. Ma come funziona? Fondamentalmente, il Wi-Fi 6E è una semplice estensione del Wi-Fi 6 nello spettro a 6 GHz. Si tratta di uno spettro nuovo che accetta solo dispositivi Wi-Fi 6E, quindi non presenta nessuna delle vecchie problematiche delle reti attuali. Fornisce miglioramenti in termini di:

     Capacità

     Affidabilità della rete

     Sicurezza con WPA3 obbligatorio

Nancy

In realtà, né l'una né l'altro. È importante capire che il Wi-Fi 6E non è uno standard completamente nuovo, ma un'estensione. Tuttavia, è importantissimo lo stesso. Si tratta di un incredibile passo in avanti in termini di capacità, affidabilità e sicurezza della rete Wi-Fi, oltre che di sostenibilità.

Il Wi-Fi 6E offre i seguenti vantaggi:

     Capacità: l'estensione dello spettro offre maggiore velocità di rete. Il Wi-Fi 6E è importante perché fornisce la larghezza di banda necessaria nello spazio aperto del nuovo spettro. I clienti potranno supportare un ambiente ad alta densità garantendo al tempo stesso prestazioni elevate dei dispositivi. Lo spettro aggiuntivo da 1200 MHz o 59 nuovi canali - la più grande espansione dello spettro Wi-Fi di sempre - offre più canali non sovrapposti. Il Wi-Fi 6E supporta ambienti IT e IoT ad alta densità senza alcun impatto sulle prestazioni del servizio.

Una maggiore velocità di trasmissione consente di supportare più canali nello spettro a 80 MHz e 160 MHz. L'ampiezza dei canali consente agli utenti di inviare e ricevere i dati alla massima velocità, anche oltre 1 Gbps. La nuova banda a 6 GHz usa 14 canali a 80 MHz e 7 canali a 160 MHz. Per fare un confronto, l'attuale banda a 5 GHz usa solo 6 canali a 80 MHz e 2 canali a 160 MHz. Si tratta di un aumento di oltre il 100% nei canali a 80 MHz e del 300% nei canali a 160 MHz. Grazie a questi canali aggiuntivi, è probabile che le congestioni di rete a cui ora talvolta dobbiamo far fronte si risolvano. Proprio come in autostrada, più sono le corsie aperte, più il traffico scorre agevolmente. Questo significa che i dati raggiungono i dispositivi in tempi più rapidi, con velocità di download più elevate e un miglior supporto delle tecnologie che richiedono molta larghezza di banda, come la realtà virtuale.

     Affidabilità: il nuovo spettro consente di assegnare la banda a 6 GHz alle applicazioni realmente critiche che richiedono bassa latenza e alta velocità; inoltre, usare solo dispositivi Wi-Fi 6E aumenta la velocità della rete.

Ora che l'interferenza radio e altri problemi tipici delle connessioni wireless sono stati risolti, non ci sono più scuse per continuare a usare soluzioni cablate. Si tratta di un vantaggio sostanziale in termini di affidabilità e prevedibilità delle applicazioni business-critical nei settori più svariati, dalla grande distribuzione alla sanità e alla finanza.

Lo standard Wi-Fi 6E fornisce livelli di affidabilità e prevedibilità della connessione senza precedenti, accorciando le distanze tra le connessioni wireless e cablate. Poiché i dispositivi Wi-Fi 6E non devono condividere lo spettro a 6 GHz con altri dispositivi incompatibili con questo standard, sono più affidabili ed efficienti e causano meno interferenze. La banda a 6 GHz non supporta i dispositivi dal Wi-Fi 1 (802.11b) al Wi-Fi 6 (802.11ax).

     Sicurezza: il WPA3 è un requisito obbligatorio della rete Wi-Fi 6E; questo garantisce una sicurezza senza precedenti. Non solo: poiché solo i prodotti Wi-Fi 6 utilizzano la rete, non dovrai gestire problemi legati alle soluzioni legacy. Ma cos'è il WPA3 e a che serve? Il WPA3 fornisce nuovi algoritmi di autenticazione e crittografia per le reti e risolve i problemi non rilevati dal WPA2. Inoltre, implementa un ulteriore livello di difesa dagli attacchi di deautenticazione e dissociazione.

Soluzioni Cisco per Wi-Fi 6/6E

Lavoro ibrido

La tua impresa ha già un piano per garantire la continuità operativa, e magari nell'ultimo anno o due ha dovuto attuarlo. Tuttavia, molte aziende hanno scoperto che il loro piano forse non è così inattaccabile, e si sono trovate a dover improvvisare sul momento. Alcune decisioni si sono dimostrate valide, altre un po' meno.

Le soluzioni Cisco per il lavoro ibrido forniscono a dipendenti, clienti, partner e visitatori un'esperienza sicura, omogenea, produttiva e affidabile. Come? Cisco offre una soluzione completa per consentire al personale di continuare a svolgere il proprio lavoro ovunque e nella massima sicurezza. In questo periodo il mondo del lavoro opera in gran parte da remoto, e molte aziende continueranno su questa strada anche quando si potrà ritornare in ufficio in sicurezza.

Cisco Remote Workforce Network estende le policy aziendali e la sicurezza anche a chi lavora da casa. L'esperienza dei dipendenti e degli amministratori IT che lavorano a distanza sarà analoga a quella aziendale. Con gli access point wireless Cisco di tipo Plug and Play, chi lavora a distanza può connettersi alla rete aziendale, cablata o Wi-Fi, con policy basate sulle identità di livello enterprise ed effettuare l'onboarding automatico dei dispositivi personali e aziendali, cablati o wireless. Prodotti come Cisco Application Visibility and Control (AVC), Quality of Service (QoS) e la sicurezza di Cisco Umbrella® a livello di DNS ottimizzano l'esperienza con le applicazioni cloud, proteggono dalle minacce e rilevano le connessioni compromesse.

Analisi della rete basata su intelligenza artificiale, apprendimento automatico e ragionamento automatico

Non è facile stare al passo con reti sempre più complesse ed estese. Grazie alle tecnologie di intelligenza artificiale (IA), apprendimento automatico (ML) e ragionamento automatico (MR), la rete diventa più intelligente, con algoritmi e funzionalità di apprendimento profondo che confrontano la tua rete con decine di migliaia di altre reti in tutto il mondo. Queste tecnologie forniscono dati analitici che consentono di risolvere i problemi mettendo a frutto l'esperienza accumulata da migliaia di altre reti. Le funzionalità di assurance di Cisco DNA Center forniscono informazioni approfondite basate su IA, ML ed MR per ridurre la complessità della rete.

Cisco dispone del più grande data lake a cui attingere per trovare soluzioni. Rapido e accurato, il serbatoio di IA/ML/MR consente a Cisco DNA Center di aiutare i team IT a individuare le azioni di risposta più appropriate. Le funzionalità di IA/ML di Cisco DNA Center effettuano ricerche nell'immensa banca dati per individuare le risposte giuste alle tue domande. Pertanto, con le soluzioni suggerite dall'IA di Cisco DNA Center, anche i meno esperti del team IT potranno risolvere i problemi, mentre i colleghi con maggiore anzianità potranno occuparsi delle questioni davvero complesse.

Il team riceve un avviso che indica i problemi in ordine di priorità, le cause primarie e le misure adottate per arrivare alla soluzione. Si tratta di un processo proattivo, per evitare che il problema si tramuti in una catastrofe.

Programmabilità con i circuiti Cisco RF ASIC

I circuiti ASIC (Application-Specific Integrated Circuit) programmabili a radiofrequenza sono sviluppati su misura per fornire analisi dei dati in tempo reale e una piattaforma predisposta per le innovazioni e le funzionalità del futuro. Gli ASIC RF sono incorporati negli access point mission-critical, come gli access point Cisco Catalyst® serie 9120, 9130 e 9124, e possono eseguire analisi avanzate dello spettro RF. Possono offrire funzionalità come:

     La tecnologia Cisco CleanAir®, per ridurre l'impatto delle interferenze wireless e salvaguardare le prestazioni

     Cisco Wireless Intrusion Prevention System (wIPS) per rilevare, localizzare, mitigare e contenere app non autorizzate e minacce veicolate da dispositivi cablati e wireless dal livello 1 al livello 3.

     Rilevamento DFS (Dynamic Frequency Selection) a doppio filtro, per evitare interferenze e garantire prestazioni ottimali.

Insieme alle funzionalità di assurance di Cisco DNA Center, questa funzione offre visibilità sulla radiofrequenza e intelligence per aiutarti a gestire meglio le tue reti. E non è tutto. Stiamo sviluppando nuove e interessanti funzionalità.

Thomas

Supporto del gateway IoT

Cisco offre supporto multilingue e hosting di protocolli IoT per supportare al meglio il servizio e l'espansione dell'IoT.

Qual è il modo migliore per utilizzare i gateway Cisco IoT? Ecco alcuni scenari d'uso:

     Protezione delle attività di oleodotti e gasdotti. Aumenta l'efficienza operativa e riduci le interruzioni dell'operatività di gasdotti e impianti di trattamento dei gas naturali. I gateway Cisco IoT, sicuri e robusti, semplificano la connessione e la gestione a distanza di turbine a gas, motori diesel e sensori. Inoltre offrono informazioni tempestive per aiutarti a risolvere i problemi rapidamente e limitare le spese di riparazione.

     Proteggere le transazioni finanziarie e gestire gli asset. Riduci le spese di gestione di migliaia di sportelli automatici remoti, potenziando al contempo la sicurezza delle risorse e dei dati e migliorando l'esperienza dei clienti. I gateway Cisco IoT rendono la connettività cellulare più sicura e affidabile per automatizzare la gestione del denaro contante e ottimizzano la videosorveglianza elaborando i dati alla periferia, per una risposta più rapida.

     Migliorare la sicurezza e regolare il traffico. Ottimizza la gestione del traffico con la connettività stradale per i sistemi di controllo della segnaletica, i sensori di movimento, gli encoder video e le telecamere. I gateway IoT Cisco forniscono dati dettagliati, affidabili e in tempo reale per regolare il flusso e le condizioni del traffico, rilevare le violazioni del codice stradale e migliorare la sicurezza di veicoli e pedoni agli incroci.

Rendi intelligenti i tuoi edifici: con il gateway IoT che raccoglie e sfrutta i dati in modo utile, la rete IT/OT convergente degli edifici intelligenti diventa ancora più intelligente, per offrire a proprietari e utenti un reale valore aggiunto.

Sostenibilità: gli access point Catalyst serie 9136 per Wi-Fi 6E aiutano la tua azienda a diventare più sostenibile e a ridurre le emissioni di carbonio, un obiettivo sempre più ambito dalle imprese di tutto il mondo. Se abbinato a Cisco DNA Spaces, l'access point Catalyst 9136 riceve i dati sull'ambiente aziendale. Ad esempio, raccogliendo i dati sulla temperatura ambiente, l'AP può verificare se in alcune sale il livello dell'aria condizionata è troppo alto. Così, è possibile regolare la temperatura in modo da avere un clima più temperato, risparmiare denaro e, ancora più importante, energia.

Secondo le previsioni, il mercato del monitoraggio ambientale è destinato a raggiungere un CAGR (tasso di crescita annua composto) del 7,5% tra il 2019 e il 2025, per raggiungere il valore di 21,08 miliardi di dollari entro il 2025. Il mercato globale dei sistemi di monitoraggio della qualità dell'aria raggiungerà il valore di 6 miliardi di dollari entro il 2025, in aumento rispetto ai 4,3 miliardi del 2019, con un CAGR del 5,6%. Tra il 2020 e il 2025, il mercato globale delle soluzioni di sicurezza sul lavoro arriverà a un CAGR del 10,4% ed entro il 2025 avrà un valore di 19,9 miliardi di dollari. In questo periodo, in tutti gli Stati Uniti stanno entrando in vigore nuove leggi sul monitoraggio della qualità dell'aria nelle aule scolastiche. Un access point in grado di misurare tutti questi parametri sarà un valido aiuto per la tua rete. Non dovrai acquistare o implementare nuove apparecchiature, e puoi stare certo che nessun altro dispositivo consumerà larghezza di banda. Tutto questo è possibile con la serie Catalyst 9136.

Cisco Intelligent Capture

Intelligent Capture è una funzionalità integrata e potenziata per il rilevamento dei problemi e l'analisi delle cause profonde, disponibile negli access point Cisco Catalyst serie 9120, 9130 e 9136. Si tratta di un software in grado di monitorare oltre 240 anomalie ed esaminare istantaneamente tutti i pacchetti su richiesta, emulando l'amministratore di rete in loco. Con questi dati, gli amministratori possono prendere decisioni più oculate sulla gestione delle reti. Il software rileva tutti i pacchetti istantaneamente e invia le informazioni a Cisco DNA Center per un'analisi approfondita, facilitando la risoluzione del problema. In questo modo, l'IT è in grado di individuare eventuali problemi in tempi record. Utilizzando Packet Capture (PCAP), un analizzatore di spettro per l'analisi delle sorgenti di interferenza, Intelligent Capture fornisce inoltre l'acquisizione in tempo reale e in servizio degli errori di onboarding e, su richiesta, statistiche sugli access point per la risoluzione dei problemi del Wi-Fi.

Cisco DNA Center Assurance con Active Sensor

Uno dei problemi delle reti wireless è pianificare adeguatamente le fluttuazioni della domanda. Una conferenza o un evento possono generare un'impennata improvvisa nella densità dei dispositivi o aumentare le aspettative sulle prestazioni delle applicazioni. Cisco DNA Center Assurance con Active Sensor è un dispositivo wireless compatto che consente di testare le esperienze d'uso dei client nel mondo reale per verificare se le prestazioni risponderanno alle aspettative in qualsiasi ambiente.

Cisco DNA Center Assurance con Active Sensor è compatibile con tutti gli ambienti. Spesso i sensori di altre marche interagiscono con access point installati al soffitto e, poiché la maggior parte dei client si trova più in basso, non riescono a offrire al team IT una valutazione accurata della rete. Se installato al livello in cui si trova la maggior parte dei dispositivi mobili, Active Sensor migliora la simulazione dei client nel mondo reale e consente di comprendere meglio se la rete è pronta ad accoglierli.

Active Sensor convalida l'esperienza dell'utente finale e consente test di velocità per verificare le prestazioni e la connettività delle app cloud. Consente inoltre test IP SLA per la valutazione in tempo reale dei file AppX delle applicazioni VoIP.

Active Sensor invia i dati a Cisco DNA Center, che li utilizza insieme ai dati di assurance dei client. La dotazione comprende più modalità di alimentazione, tra cui:

     Connettore di alimentazione per presa in corrente alternata

     PoE (Power over Ethernet)

     Micro USB

Aironet Active Sensor semplifica la risoluzione dei problemi e migliora il contesto di Cisco DNA Center Assurance. Cisco DNA Center Assurance prende il meglio dai tuoi dati: fornisce informazioni contestuali a 360 gradi su utenti, dispositivi e applicazioni e contribuisce a migliorare le prestazioni della rete con analisi dei dati storici e in tempo reale per conoscere le condizioni, apportare i necessari adeguamenti e persino rilevare i problemi prima che si verifichino.

Nancy

Flexible Radio Assignment

Entrambi gli access point Cisco Catalyst serie 9120 e 9130 offrono la funzionalità Flexible Radio Assignment (FRA). FRA è un'innovazione Cisco che rileva automaticamente quando la copertura della banda a 2,4 GHz è satura, per fornire agli utenti un'esperienza migliore con i dispositivi mobili nelle reti ad alta densità. Una volta effettuato il rilevamento, FRA determina quali access point devono modificare la frequenza dual-band da 2,4 GHz a 5 GHz. Per semplificare, un singolo access point fisico ora agisce come due access point a 5 GHz; di conseguenza, il canale è alleggerito e l'esperienza utente è migliore. L'access point svolge questa funzione senza smettere di monitorare la rete per individuare le minacce alla sicurezza e le interferenze RF che possono influire sulle prestazioni.

FRA è disponibile in tre diverse modalità operative per gli access point Wi-Fi 6:

     Modalità operativa predefinita, che serve i client su entrambe le bande a 2,4 GHz e 5 GHz

     Modalità dual a 5 GHz, che serve i client su entrambe le frequenze radio a 5 GHz

     Monitoraggio della sicurezza wireless, che analizza le modalità a 2,4 GHz e 5 GHz per individuare le minacce alla sicurezza e al tempo stesso serve i client a 5 GHz

Per i dispositivi Wi-Fi 6E, le modalità variano leggermente:

     Modalità a tre bande radio: una banda 4x4 a 6 GHz, una banda 8x8 a 5 GHz e una banda 4x4 a 2,4 GHz.

     Modalità a quattro bande radio: una banda 4x4 a 6 GHz, due bande 4x4 a 5 GHz e una banda 4x4 a 2,4 GHz. Con un totale di quattro bande radio 4x4 (quad-radio) nell'access point, è possibile aumentare la capacità del dispositivo client in base alle richieste.

La modalità predefinita dell'access point è a tre bande radio, con una banda 8x8 a 5 GHz e due bande 4x4 a 6 GHz e 2,4 GHz. Tramite un aggiornamento software, in futuro sarà possibile dividere la banda radio 8x8 in due bande 4x4 distinte a 5 GHz; questo consente di sfruttare tutti i vantaggi del FRA mantenendo attive le bande radio a 2,4 GHz e 6 GHz.

FRA non è dedicato esclusivamente agli ambienti di lavoro. Può essere utilizzato in ogni occasione in cui si riuniscono più molte persone. Che si tratti di un ambiente scolastico, della hall di un albergo o di un ospedale, FRA è un'ottima risorsa per qualsiasi rete wireless.

Dal BYOD (Bring Your Own Device) ai dispositivi IoT, il crescente aumento dei dispositivi wireless genera sempre nuove sfide, che vanno di pari passo con applicazioni sempre più avide di larghezza di banda. FRA risponde a queste sfide e potenzia la rete wireless per offrire più risorse senza aumentare le complessità.

Tecnologia Cisco CleanAir

Lo sapevi che l'80% delle aziende segnala problemi legati alle interferenze da radiofrequenze (RFI)? La tecnologia Cisco CleanAir offre protezione proattiva contro queste interferenze e agisce automaticamente per evitarle e prevenirle. In altre parole, la tecnologia CleanAir si avvale di intelligence a livello di chipset per creare una rete wireless in grado di rilevare lo spettro, con capacità di recupero e ottimizzazione automatiche, che mitiga l'impatto delle interferenze wireless e protegge le prestazioni della rete.

Come funziona la tecnologia CleanAir? Questi i suoi compiti:

     Scoprire. CleanAir scopre le interferenze a livello di sistema senza influire sulle prestazioni.

     Decide. CleanAir interviene automaticamente per evitare interferenze attuali e future e genera report cronologici completi.

     Identifica. CleanAir identifica in modo accurato e rapido la fonte, la posizione e la portata dell'interferenza.

     Protegge. CleanAir rileva access point e dispositivi non autorizzati che minano la sicurezza e personalizza gli avvisi.

La tecnologia CleanAir mette in correlazione le fonti di interferenza nella rete, supportando decisioni e policy intelligenti per risolvere i problemi più rapidamente ed evitare le interferenze RFI in modo automatico. Con questa tecnologia gli amministratori di rete possono valutare agevolmente le interruzioni del servizio, ricevere notifiche sul degrado delle prestazioni, cercare soluzioni e intervenire rapidamente per migliorare la rete. La soluzione CleanAir fa parte della rete wireless più adattiva, affidabile e prestante del settore, una rete che si adatta automaticamente ai cambiamenti del suo ambiente senza richiedere interventi umani lunghi e dispendiosi.

Application Hosting

Oggi le tecnologie di networking non sono soltanto più veloci, ma, grazie all'hosting delle applicazioni, sono anche più intelligenti. Se le applicazioni sono ospitate direttamente nell'hardware wireless, è più facile implementare nuove soluzioni proteggendo al tempo stesso gli investimenti tecnologici esistenti. Ora puoi trasformare la tua rete in una piattaforma avanzata per l'IoT, in cui gli access point fungono da livello di connettività per tag, dispositivi e altro ancora, riducendo tempi e costi di gestione. Le applicazioni di terze parti sono sviluppate secondo un'architettura a container aperta e basata su standard che consente di creare, implementare ed eseguire facilmente applicazioni come ThousandEyes sugli switch o sugli access point. Con l'hosting delle applicazioni, Cisco elimina la rete overlay, quindi per accedere alle applicazioni non dovrai più installare o gestire quel livello.

Rete mission-critical

La rete sta creando nuove opportunità per cambiare il nostro modo di lavorare e diventare più efficienti. Le organizzazioni che sanno guardare avanti stanno investendo nelle reti wireless per trarre vantaggio da queste opportunità di crescita, efficienza e innovazione. Queste organizzazioni scelgono di passare a reti predisposte per il digitale e si aspettano funzionalità e sicurezza avanzate.

Le reti mission-critical richiedono funzionalità avanzate

Scegliendo il Wi-Fi 6, si creano le condizioni per ciò che verrà. E vogliamo che tu sia in grado di affrontare tutte le eccitanti novità a testa alta. Una volta aggiornata la tua rete wireless alle più recenti soluzioni Cisco, sarai pronto per il Wi-Fi 6 e potrai supportare più applicazioni ad alto consumo, più dispositivi IoT e più client. Sarai anche in grado di offrire funzionalità wireless avanzate che vanno ben oltre le reti tradizionali.

Onboarding automatizzato e sicuro in tutta la rete

Cisco Software-Defined Access (SD-Access) offre un unico fabric di rete dall'edge al cloud e consente di impostare policy basate sull'identità per utenti, dispositivi e cose. Fornisci l'accesso a qualsiasi applicazione, senza compromettere la sicurezza, e ottieni al contempo informazioni approfondite su qualsiasi tentativo di accesso alla rete. Con la segmentazione automatica di utenti, dispositivi e applicazioni, potrai implementare e proteggere i servizi più velocemente.

Informazioni utili per il business

Esempio dettagliato di piattaforma aperta e unificata

Figura 3.               

Esempio dettagliato di piattaforma aperta e unificata

Risultati di settore con i servizi basati sulla posizione

Hai già deciso di investire nel wireless. Cisco DNA Spaces fa un ulteriore passo avanti per estendere il wireless oltre la connettività e digitalizzare gli spazi fisici con informazioni basate sulla posizione. Cisco DNA Spaces offre un approccio semplice, scalabile e standardizzato per supportare analisi avanzata della posizione, informazioni utili per il business, toolkit per il coinvolgimento dei clienti, gestione delle risorse, API dei dati sulla posizione e altro ancora.

I servizi IoT di Cisco DNA Spaces Indoor offrono una piattaforma multivendor, per più scenari d'uso, che supporta più applicazioni dei partner e il marketplace dei dispositivi IoT. Con gli access point Wi-Fi 6 Catalyst predisposti per gateway, i clienti possono implementare dispositivi di estremità, come beacon e tag BLE, e ampliare le opportunità di impiego nel settore in ambiti quali la gestione delle risorse, il monitoraggio ambientale, l'orientamento e altro ancora. Questi risultati si possono realizzare su larga scala, a un TCO inferiore e con un modello di supporto unificato per le app dei partner e i dispositivi di estremità.

Roaming senza problemi

Nancy

Cisco è un membro fondatore della federazione WBA. OpenRoaming consente agli utenti mobili di passare automaticamente e senza interruzioni dalle reti Wi-Fi a quelle cellulari, inclusi gli standard Wi-Fi 6/6E e 5G. Insieme ad altri leader del settore, con OpenRoaming Cisco si impegna ad abbattere le barriere tra le reti cellulari e supportare la connettività ovunque con l'onboarding continuo, più scelte per l'accesso e connessioni più sicure.

Thomas

Con OpenRoaming, gli utenti possono connettersi in modo semplice e automatico effettuando un solo accesso tramite un provider di identità attendibile. Il servizio è sicuro e veloce, e non c'è bisogno di indovinare quale rete Wi-Fi utilizzare o sorbirsi l'ennesimo captive portal a comparsa. Gli utenti sono sempre connessi e possono scaricare contenuti, guardare video in streaming, videochattare e giocare a proprio piacimento. I vantaggi di OpenRoaming includono:

     Nessuna interruzione della connettività durante il passaggio da Wi-Fi a LTE/5G

     Accesso semplificato alla rete Wi-Fi guest

     Aumento significativo della percentuale di servizi Wi-Fi associati in loco

     Migliori interazioni con i clienti tramite Wi-Fi, Cisco DNA Spaces e app di fidelizzazione

     Riacquisizione della proprietà dei dati dei clienti attraverso il Wi-Fi e potenziamento dell'analisi

     Offload del traffico dalla rete cellulare alla rete Wi-Fi

Wi-Fi 6/6E e 5G a confronto

Conosco il Wi-Fi 6/6E, ma che cos'è il 5G?

Pensa al 5G come all'equivalente del Wi-Fi 6 nel mondo della banda larga mobile. Il Wi-Fi 6/6E sostituisce lo standard 802.11ac (Wi-Fi 5), mentre il 5G sostituisce il 4G.

Nancy e Thomas

Tuttavia, è importante sottolineare che il 5G e il Wi-Fi 6/6E sono stati sviluppati sulle stesse basi e coesisteranno per supportare diversi scenari d'uso. Non si tratta dunque di scegliere uno o l'altro. Sia il 5G che il Wi-Fi 6/6E promettono di migliorare notevolmente le esperienze wireless di aziende e lavoratori che usano dispositivi mobili. Entrambi gli standard garantiranno velocità di trasferimento dei dati più elevate per supportare nuove applicazioni e aumentare la capacità di rete, oltre a offrire la possibilità di collegare più dispositivi.

Implementato sui dispositivi wireless a partire dal 2019, il 5G è un sistema avanzato per connettere un dispositivo wireless a una rete senza utilizzare il Wi-Fi. Il 5G ha una portata molto più ampia rispetto agli standard precedenti 3G e 4G, e supporta la tecnologia AR/VR.

Quali sono gli eventuali punti in comune tra il Wi-Fi 6/6E e il 5G?

Sia il Wi-Fi 6/6E che il 5G sono fondamentali per il futuro del wireless, ma le aziende continueranno a preferire il Wi-Fi 6/6E per l'accesso wireless, in particolare per le reti interne. Questo perché le tecnologie di edifici intelligenti, aziende, organizzazioni industriali e IoT richiedono livelli di connessione di rete che solo il Wi-Fi 6 può fornire. Tutte queste tecnologie condividono una serie di problemi, legati a onboarding, gestione del ciclo di vita, sicurezza e interpretazione dei dati, che è possibile risolvere solo tramite una soluzione Wi-Fi 6/6E. Inoltre, il Wi-Fi 6/6E è una scelta ragionevole dal punto di vista dei costi di implementazione, manutenzione e scalabilità, il che lo rende il sistema ideale per la connettività wireless interna. Ciò vale soprattutto quando gli access point devono servire più utenti, ad esempio stadi, sale da concerto e centri congressi.

Per contro, il 5G potrebbe essere la scelta appropriata per i dispositivi al di fuori di una rete interna. Con velocità più elevate e maggiore capacità, il 5G e il Wi-Fi 6/6E migliorano la connettività esterna. Tuttavia, in alcuni scenari d'uso, ad esempio su un treno ad alta velocità che viaggia a 300 km all'ora o in autostrada, il 5G sarà il metodo preferito per la connettività esterna.

Uno standard dunque non esclude l'altro: Wi-Fi 6/6E e 5G sono adatti per molti settori. Sia il Wi-Fi 6/6E che il 5G offrono interessanti opportunità per connettere più dispositivi in modo affidabile tramite reti wireless. Questo aspetto è importante per i dispositivi IoT mission-critical utilizzati nella produzione automatizzata e in settori come quello sanitario o energetico. Il Wi-Fi 6/6E e il 5G potenziano anche la banda larga mobile, per esperienze immersive di realtà aumentata e virtuale. Tutto questo andrà a vantaggio di molti settori, soprattutto nell'ambito dell'ospitalità, del commercio al dettaglio e dell'istruzione, che potranno offrire ai loro utenti esperienze coinvolgenti.

Scenari d'uso del Wi-Fi 6

Quali sono le occasioni migliori per utilizzare il Wi-Fi 6?

Gli scenari d'uso per una rete Wi-Fi 6 sono numerosi e vari. Qualsiasi azienda trarrebbe vantaggio da connessioni più veloci, batterie più durature e maggiore capacità, ma alcuni scenari potrebbero averne più bisogno di altri.

La rete Wi-Fi 6 è essenziale per le aziende che necessitano di offload completo del gestore e della convergenza IT/OT, oppure per le reti di ambienti ad alta densità, come aule scolastiche e auditorium, che hanno l'esigenza di applicazioni in tempo reale quali video 4K/8K di fascia enterprise o realtà virtuale o aumentata.

Le figure 4 e 5 illustrano gli scenari d'uso dei prodotti Cisco per Wi-Fi 6.

Prodotti Cisco Wi-Fi 6 in un'area di lavoro aziendale

Figura 4.               

Prodotti Cisco Wi-Fi 6 in un'area di lavoro aziendale

Prodotti Cisco Wi-Fi 6 in un ambiente ad alta densità

Figura 5.               

Prodotti Cisco Wi-Fi 6 in un ambiente ad alta densità

Thomas

Ecco le opinioni di alcuni clienti Cisco sulla rete Wi-Fi 6:

"Siamo leader nel settore medico e offriamo servizi sanitari all'avanguardia; in quest'ottica, abbiamo bisogno di tecnologie e infrastrutture capaci di garantire una rete sempre attiva. Le soluzioni Catalyst 9800 e 9100 offrono un design modulare per la configurazione wireless, flessibilità nella separazione del codice tra controller LAN wireless e access point e la possibilità di distribuire aggiornamenti in rete. Tutte queste funzionalità ci permettono di estendere e gestire sicurezza la nostra rete per stare al passo con le nuove esigenze." - Importante centro medico degli Stati Uniti

"Cerchiamo di offrire agli studenti un'esperienza di alta qualità con campus all'avanguardia costruiti su infrastrutture sempre attive. Siamo orgogliosi di essere fra primi a implementare il nuovo stack wireless Cisco, che include gli access point Cisco Catalyst 9100 e i controller Cisco Catalyst 9800. Questo ci permette di utilizzare la soluzione di intent-based networking di Cisco che garantisce operazioni semplificate, sicurezza e affidabilità su larga scala per le nostre reti." - Importante università degli Stati Uniti

"Gli access point Cisco Catalyst 9115 sapranno sostituire degnamente gli Aironet. Presso uno dei nostri clienti, oltre 400 client si connettono regolarmente agli access point Catalyst e tutto funziona sempre alla perfezione." - Partner globale Cisco

Cisco DNA Center

Nancy

Cisco DNA Center è il centro di gestione e comando della rete, sia cablata che wireless. Combina funzionalità di gestione, automazione, analisi, assurance e sicurezza per semplificare la gestione della rete e accelerare l'innovazione. Con Cisco DNA Center, puoi eseguire l'onboarding, monitorare e gestire facilmente tutti i dispositivi di rete da un unico controller centrale.

Thomas

La rete è piena di dati non utilizzati che puoi usare per migliorarla. Usa Cisco DNA Center per ottimizzare e gestire queste informazioni.

     Cisco DNA Center fornisce un unico centro di comando per la rete cablata e wireless

     Cisco DNA Center include funzionalità di assurance che agevolano la risoluzione dei problemi e offre informazioni approfondite sulla rete attraverso l'analisi dei dati

     Trust Score Engine, integrato in Cisco DNA Center, monitora continuamente i dispositivi endpoint per rilevare eventuali minacce, potenziando la sicurezza delle reti Zero Trust

     Cisco SD-Access, una soluzione gestita tramite Cisco DNA Center, consente di segmentare la rete di accesso in maniera automatizzata e in base alle policy

Inoltre, con Cisco DNA Center potrai:

     Eseguire una valutazione per verificare la predisposizione della rete al Wi-Fi 6/6E e ricevere report sugli access point, la larghezza di banda disponibile e le configurazioni.

     Sfruttare le funzionalità di IA/ML di Cisco DNA Center per analizzare le prestazioni degli access point Wi-Fi nella rete e determinare quali aggiornare al Wi-Fi 6/6E per la massima efficacia.

     Usare Cisco DNA Center 3D Wireless Analyzer per ottenere una panoramica immersiva della copertura wireless in tutto l'edificio e pianificare modifiche alla rete wireless tramite lo strumento "What if".

     Usare Cisco DNA Center per analizzare le metriche di connettività di ciascun client Wi-Fi e adottare misure per migliorare le esperienze con i dispositivi mobili.

     Implementare i sensori Wi-Fi nella rete per effettuare test proattivi e garantire la migliore esperienza utente.

Valutare la predisposizione della rete al Wi-Fi 6/6E con Cisco DNA Center

La dashboard di predisposizione al Wi-Fi 6/6E, presente nel menu Assurance di Cisco DNA Center, esegue una ricerca su tutti i dispositivi in rete e verifica la compatibilità di dispositivi, software e client con il nuovo standard Wi-Fi 6. Dopo l'aggiornamento, l'analisi avanzata della rete wireless indicherà i benefici ottenuti dall'implementazione del Wi-Fi 6/6E in termini di prestazioni e capacità. Si tratta di uno strumento incredibile che aiuta il tuo team a capire dove e come aggiornare la rete wireless. Inoltre, fornisce dati analitici sulla distribuzione degli access point per protocollo (802.11 ax/ac/n/abg) e sull'efficienza del tempo di trasmissione wireless per protocollo, nonché metriche di performance granulari.

Wireless 3D Analyzer: un nuovo modo per visualizzare la tua rete Wi-Fi

Oltre a valutare la predisposizione agli standard Wi-Fi più recenti, ovvero Wi-Fi 6 e 6E, Cisco DNA Center include lo strumento Wireless 3D Analyzer, che consente di visualizzare la rete Wi-Fi in modo semplificato attraverso un'esperienza 3D immersiva. Così, l'IT potrà pianificare gli interventi, monitorare la copertura di rete e risolvere i problemi sfruttando l'analisi approfondita dei fattori chiave necessari a mantenere una rete wireless sempre più estesa.

Wireless 3D Analyzer include:

     Un tour virtuale in 3D e in prima persona dell'area di copertura, per consentire all'IT di rilevare eventuali aree scoperte.

     Uno strumento "What if" per modellare e pianificare eventuali aggiunte, spostamenti o modifiche degli access point.

     Informazioni e analisi interattive sulla radiofrequenza, necessarie per mantenere una rete wireless sempre più estesa.

Cisco Wireless 3D Analyzer offre un modo innovativo e semplificato per pianificare e monitorare la rete wireless mentre cresce. Riduce notevolmente gli interventi manuali richiesti per ottimizzare i requisiti di copertura man mano che cambiano e mostra le informazioni in un ambiente 3D completamente immersivo, che mette in correlazione i dati ottenuti dalla rete wireless Cisco sfruttandone tutto il potenziale.

Servizi CX per Cisco DNA Center

Per stare al passo con ambienti IT sempre più complessi, tecnologie che cambiano rapidamente e il bisogno impellente di fare di più con meno risorse, servono le competenze giuste, ma anche informazioni strategiche che consentano di agire in fretta e su larga scala e best practice per supportare il team e prepararsi al futuro.

Per offrirti tutto questo, oggi Cisco collabora con te in modo completamente nuovo. Siamo al tuo fianco per accelerare il successo della tua azienda tramite un approccio ancora più proattivo e predittivo, con competenze e dati strategici forniti su larga scala.

Il servizio Cisco Success Tracks for Campus Network ti accompagna lungo tutto il ciclo di vita della soluzione, per aiutarti a rimuovere gli ostacoli che ti impediscono di raggiungere i tuoi obiettivi e sfruttare più rapidamente tutto il valore dell'investimento in Cisco DNA Center.

Il pacchetto di servizi Cisco Success Tracks è pensato per aiutarti a sfruttare i vantaggi delle soluzioni Cisco in modo del tutto nuovo: otterrai l'accesso alle competenze, ai dati strategici, alle risorse didattiche e di supporto di Cisco attraverso un'esperienza digitale, personalizzata e unica tramite Cisco CX Cloud.

Cisco CX Cloud offre una visione contestuale dell'ambiente IT e suggerisce modi per prevedere risultati migliori in tempi più rapidi.

Prodotti

La potenza della rete risiede nella sua infrastruttura. Una volta creata un'infrastruttura solida con i prodotti giusti, sarai pronto a innovare e adeguarti alle nuove funzionalità.

Cisco Catalyst serie 9800 Wireless Controller

Controller wireless Catalyst serie 9800

Figura 6.               

Controller wireless Catalyst serie 9800

I controller wireless Cisco Catalyst 9800 (Figura 6) combinano il meglio dell'eccellenza RF con i vantaggi di Cisco IOS® XE per offrire alcuni dei controller più affidabili e sicuri del settore.

Nancy

È possibile implementarli in qualsiasi ambiente: on-premise, nel cloud o integrandoli in un access point Cisco Catalyst. Offrono alta affidabilità per mantenere i servizi sempre attivi durante ogni tipo di evento, pianificato e non. Presentano inoltre una sicurezza integrata e supportano funzionalità di sicurezza avanzate come Encrypted Traffic Analytics e la segmentazione sicura con Cisco SD Access.

In più, sono compatibili con i nuovi access point Cisco Catalyst 9100, che supportano il Wi-Fi 6/6E. I controller wireless Catalyst serie 9800 sono anche gli unici compatibili con gli access point Cisco per Wi-Fi 6E.

I controller wireless Catalyst serie 9800 sono la nuova generazione che collega le soluzioni di reti intent-based offrendo flessibilità di implementazione. Supportata da Cisco IOS XE, la serie Catalyst 9800 è sempre attiva, sicura e implementabile ovunque. La possibilità di aggiornare il software senza interruzioni e la distribuzione di aggiornamenti degli access point ribaltano completamente la definizione di "always on", o sempre attivo.

La sicurezza offerta da questa serie si traduce in un aumento dei rilevamenti delle minacce nel traffico crittografato e nella macro/micro-segmentazione automatizzata. Infine, le diverse opzioni di implementazione - on-premise, in un cloud privato o pubblico oppure tramite l'integrazione in un access point - garantiscono una libertà che nessun altro controller è attualmente in grado di offrire.

Vantaggi principali dei controller Cisco Catalyst serie 9800:

     Sempre attivi: grazie all'alta affidabilità, i controller Catalyst serie 9800 consentono di limitare le interruzioni dell'operatività durante gli aggiornamenti, un vantaggio significativo. In questo modo, sarà possibile correggere bug, implementare access point in più sedi, aggiornare le reti e molto altro ancora senza impattare sulle operazioni delle reti.

Thomas

Con la funzionalità ISSU (Cisco In Service Software Upgrade), i tempi di inattività della rete durante un aggiornamento software sono un ricordo del passato. La funzionalità ISSU provvede a un aggiornamento completo dell'immagine mentre la rete funziona regolarmente. L'immagine del software, o la patch, viene inviata al controller wireless mentre l'inoltro del traffico continua indisturbato. La procedura di aggiornamento non interrompe né gli access point né le sessioni client.

Basta un clic, e la rete si aggiorna automaticamente con il software più recente. Funziona così: il controller di backup Cisco Catalyst serie 9800 riceve il nuovo software, che viene distribuito attraverso il controller Catalyst serie 9800 attivo. A questo punto il controller di backup diventa attivo e prende il controllo della rete, mentre l'altro, che prima era attivo, diventa il controller di backup ed elabora l'aggiornamento software. Con la distribuzione degli aggiornamenti intelligente e basata su RF, tutti gli access point si aggiornano uno dopo l'altro senza interferire con le sessioni Wi-Fi.

La coppia attiva e quella ridondante, che eseguono due versioni diverse, mantengono la rete in funzione.

Sicurezza: secondo un recente sondaggio, quasi un terzo degli intervistati è stato vittima di crimini informatici. Senza contare che nel settore il rilevamento medio delle minacce più comuni può richiedere fino a 100 giorni. I controller Catalyst serie 9800 si basano sul concetto di wireless come prima e più potente linea di difesa. Grazie alle funzionalità di sicurezza integrate, i controller Catalyst serie 9800 sono pronti a rilevare eventuali minacce e a fornire protezione contro qualsiasi attacco all'infrastruttura.

Implementazione indipendente dal luogo: per abilitare ovunque la connettività wireless. In sede, in un cloud pubblico o privato oppure integrati in un access point, i controller Catalyst serie 9800 offrono diverse opzioni di implementazione e scalabilità per soddisfare al meglio le esigenze di qualsiasi azienda. L'indipendenza dei controller Catalyst serie 9800 dal cloud, pubblico o privato, ne consente la gestione e la distribuzione ovunque. I controller wireless possono essere implementati su VMWare ESXi, KVM e Cisco Enterprise Network Compute System (ENCS) in un cloud privato o su AWS in un cloud pubblico.

Controller wireless Cisco Catalyst 9800-L: la scelta ideale per le piccole e medie imprese, che potranno sfruttare le numerose funzionalità avanzate per potenziare le operazioni business-critical e trasformare l'esperienza degli utenti finali. Scegli tra uplink in rame o in fibra. Questa scelta offre flessibilità nella rete. Il controller Catalyst 9800-L supporta fino a 250 access point e 5000 client e ha una velocità di trasmissione di 5 GBps.

Controller wireless Cisco Catalyst 9800-40: controller wireless fisso con aggiornamenti software continui per medie e grandi imprese. Supporta fino a 2000 access point e 32.000 client e offre una velocità di trasmissione di 40 Gbps.

Controller wireless Cisco Catalyst 9800-80: controller wireless modulare con uplink modulari opzionali a 100G e aggiornamenti software continui per grandi aziende e campus. È dotato di numerose funzionalità e capace di potenziare le operazioni business-critical e trasformare l'esperienza dei clienti finali. Il controller Catalyst 9800-80 supporta fino a 6000 access point e 64.000 client e ha una velocità di trasmissione di 80 GBps.

Controller wireless Cisco Catalyst 9800-CL per cloud: controller wireless aziendale di nuova generazione per il cloud, con aggiornamenti software continui per filiali distribuite, campus di medie dimensioni, grandi aziende e provider di servizi. Sono disponibili più opzioni di scalabilità con un singolo pacchetto di distribuzione per soddisfare al meglio le esigenze di qualsiasi azienda. Il controller Catalyst 9800-CL può essere implementato in un cloud privato (come macchina virtuale) o pubblico.

A differenza dei precedenti WLC virtuali di Cisco, il controller Catalyst 9800-CL supporta Cisco FlexConnect®, switching centrale, ancoraggio di mobilità e SSO. Il controller Catalyst 9800-CL è disponibile in tre versioni:

     Piccolo: per filiali distribuite e piccoli campus che supportano fino a 1000 access point e 10.000 client

     Medio: per campus di medie dimensioni che supportano fino a 3000 access point e 32.000 client

     Grande: per grandi aziende e provider di servizi che supportano fino a 6000 access point e 64.000 client

Cisco Embedded Wireless Controller su access point Catalyst: permette di controllare gli access point creando una rete Wi-Fi 6/6E conveniente, facile da implementare e gestire e senza un'appliance fisica dedicata. È ideale per le grandi imprese distribuite o le aziende che desiderano passare al Wi-Fi 6/6E con risorse IT minime. Basta rispondere a semplici domande utilizzando l'interfaccia utente Web o l'applicazione mobile per rendere operativa la rete wireless.

Grazie al software Cisco IOS XE, l'Embedded Wireless Controller si aggiunge alle opzioni di implementazione della serie Cisco Catalyst 9800 e offre un percorso di aggiornamento e potenziamento definito quando la rete cresce.

Access point Cisco Catalyst 9136

Access point Catalyst serie 9136

Figura 7.               

Access point Catalyst serie 9136

Gli access point Cisco Catalyst 9100 (Figura 7) preparano la rete per il futuro con il supporto del Wi-Fi 6/6E e oltre.

Con gli utenti che si aspettano un'esperienza coinvolgente, insieme a IoT diventando il nuovo cellulare, ora siamo più dipendenti dal Wi-Fi che mai. Gli access point Cisco Catalyst 9100 con tecnologia Wi-Fi 6/6E supportano l'architettura intent-based networking di Cisco e aiutano a soddisfare le nuove aspettative di utenti, dispositivi IoT e applicazioni cloud di ultima generazione.

Grazie alla capacità di gestire l'aumento del traffico mobile e di supportare l'IoT su larga scala, gli access point di Cisco per il Wi-Fi 6/6E offrono innovazioni RF superiori e ampliano l'accesso wireless con strumenti intelligenti per offrire un'esperienza wireless di alta qualità, sicura e affidabile per tutte le reti.

Con il Wi-Fi 6/6E, potrai supportare una capacità della rete wireless fino a quattro volte superiore rispetto agli standard precedenti, usare fino a due terzi di energia in meno sui dispositivi terminali che supportano lo standard Wi-Fi 6 e ottenere latenza ridotta, una copertura più estesa dell'IoT e una mitigazione più efficace delle interferenze, per un'esperienza di qualità ottimale. Cisco Catalyst 9100 supera quindi lo standard Wi-Fi 6/6E, con ASIC RF programmabili e altre funzionalità avanzate.

Nancy

Vantaggi principali degli access point Cisco Catalyst 9100:

     Affidabilità: connessione continua, attendibilità costante e un'esperienza senza interruzioni.

     Capacità: lo standard 8802.11ax invia più dati a un numero maggiore di client rispetto a qualsiasi altra versione dello standard 802.11. La latenza è ridotta del 50% con più di 100 dispositivi che comunicano contemporaneamente. Entrambi gli access point utilizzano OFDMA e MU-MIMO (Multiuser Multiple-Input Multiple-Output) per contribuire a dispensare le risorse per le applicazioni. Ad esempio, OFDMA è ideale per applicazioni a larghezza di banda ridotta e aumenta l'efficienza riducendo al contempo la latenza. Per le applicazioni ad alta larghezza di banda, MU-MIMO aumenta la capacità, con conseguenti velocità più elevate per ogni utente. MU-MIMO può essere paragonato all'impiego di più camion che servono gli utenti contemporaneamente, mentre OFDMA è come un singolo camion al servizio di ciascun utente.

     Sensori ambientali integrati: nuovi ed esclusivi degli access point Cisco per Wi-Fi 6E, questi sensori misurano la temperatura, la qualità dell'aria e l'umidità. I sensori degli access point, oltre a fornire dati sull'ambiente, evitano anche di dover sottostare ai vincoli di una rete overlay. In altre parole, non è necessario implementare due dispositivi: Catalyst 9136 fa tutto da solo.

     Funzionalità Smart AP: l'access point per Wi-Fi 6E adatta automaticamente il consumo energetico al carico attuale. Ad esempio, l'access point opera sulle bande radio fornite a prescindere dal numero di client connessi. Se il numero è abbastanza basso, Smart AP riduce automaticamente i flussi delle bande radio per risparmiare energia.

     Band Steering: questa funzionalità consente ai client che supportano la banda a 6 GHz di disconnettersi dalla banda a 5 GHz e connettersi alla banda a 6 GHz. Perché è necessario? Solo perché è presente una banda radio a 6 GHz, non è detto che il client smetta di usare le bande a 2,4 GHz o 5 GHz. Lo stesso problema si verifica nel caso in cui i client preferiscono connettersi alla banda a 2,4 GHz poiché in genere lo spettro è più solido rispetto alla banda a 5 GHz. Il Band Steering reindirizza automaticamente i client Wi-Fi 6E alla banda a 6 GHz per sfruttare i vantaggi di questa frequenza.

     Supporto USB: il modello Catalyst 9136 offre velocità di connessione USB di 9 W per supportare i dispositivi USB. La velocità di connessione USB ora arriva a 9 W, superando i valori dei vecchi AP (4,5 W).

     Larghezza di banda: possibilità di eseguire un numero maggiore di applicazioni con velocità fino a quattro volte superiori rispetto allo standard 802.11ac. Con l'intelligence di spettro e il rilevamento di interferenze e dispositivi non autorizzati, puoi stare certo che nessun problema di rete ostacolerà il perfetto funzionamento della connessione.

     Funzionalità avanzate: Cisco RF ASIC offre la tecnologia Cisco CleanAir, il wireless Intrusion Prevention System (wIPS) e il rilevamento DFS oltre a Fast Locate, disponibili negli access point Cisco Catalyst serie 9120, 9130 e 9124. Gli access point Catalyst 9100 supportano anche la tecnologia TWT (Target Wake Time), una nuova modalità di risparmio energetico che consente a un client di rimanere in standby e riattivarsi a orari pianificati per scambiare dati con l'access point. Il risparmio energetico rispetto a 802.11n e 802.11ac è significativo, fino a tre o quattro volte superiore rispetto gli standard precedenti. Inoltre, il TWT migliora l'efficienza energetica e della batteria nei dispositivi terminali, ad esempio smartphone, tablet e dispositivi IoT.

     Supporto delle modalità PoE+ e PoE: per una maggiore efficienza, gli access point Catalyst 9100 includono la modalità PoE da 15,4 W e raramente superano i 30 W. In questo caso, Multigigabit fornisce Universal Power over Ethernet (Cisco UPOE®).

     Connessioni sicure per i lavoratori a distanza o i micro uffici: è possibile usare gli access point Cisco Catalyst come OfficeExtend Access Point (OEAP). Un OEAP permette ai dipendenti di accedere a SSID e rete aziendali anche da casa o da un micro ufficio temporaneo senza dover impostare una VPN o avere particolari conoscenze informatiche.

     Risposta alla crescente diffusione dell'IoT: gli access point Catalyst 9100 offrono anche supporto multilingue e hosting delle applicazioni per i protocolli IoT quali Wi-Fi, BLE e ZigBee.

     Personalizzazione con ASIC RF programmabile: gli access point Catalyst serie 9120, 9130 e 9124 includono un ASIC RF personalizzato e l'analisi in tempo reale che, in combinazione con le funzionalità di assurance di Cisco DNA Center, offrono visibilità e dati di intelligence sulla radiofrequenza, da analizzare e usare per un funzionamento più efficiente della rete. L'ASIC RF personalizzato dispone inoltre di una terza interfaccia radio dedicata, attivata automaticamente negli scenari ad alta densità. Questo va con la fornitura di altre caratteristiche come la mitigazione delle interferenze RF e il rilevamento canaglia.

Access point Catalyst 9100

Access point Cisco Catalyst serie 9105: dal design moderno e innovativo, gli access point Cisco Catalyst serie 9105 sono la soluzione ideale per le piccole e medie imprese che vogliono avvalersi delle funzionalità Cisco di ultima generazione a un prezzo più basso. Gli access point supportano lo standard Wi-Fi 6 (802.11ax) e offrono due opzioni di montaggio (a soffitto e a parete), per una flessibilità organizzativa ottimale.

Access point Cisco Catalyst serie 9115: aiutano l'infrastruttura a gestire un incremento del traffico mobile. Pronti per supportare la prossima generazione di reti wireless, gli access point Cisco Catalyst serie 9115 sono flessibili e scalabili e supportano il Wi-Fi 6.

Perfetti per reti di piccole e medie dimensioni, questi access point forniscono maggiore capacità, portata più ampia, sicurezza potenziata, latenza ridotta e una migliore efficienza energetica.

Access point Cisco Catalyst serie 9120: la serie Catalyst 9120 si adatta alle crescenti esigenze dell'IoT, supportando al contempo le innovazioni e le tecnologie più recenti. È inoltre leader in termini di prestazioni, sicurezza e analisi. Gli access point Catalyst serie 9120 supportano sia OFDMA che MU-MIMO, offrendo prestazioni più prevedibili per applicazioni avanzate e di IoT. Inoltre, con un massimo di 2,5 Gbps con compatibilità Ethernet NBASE-T e IEEE 802.3bz, la serie 9120 può effettuare l'offload del traffico di rete senza colli di bottiglia.

Access point Cisco Catalyst serie 9124: questi access point completano la rete Wi-Fi 6 (802.11ax) del campus. Le connessioni non si interrompono quando l'utente si sposta da un edificio all'altro, e il collegamento al Wi-Fi resta affidabile anche all'esterno. Il modello Catalyst 9124 offre gli stessi livelli di resilienza, sicurezza e intelligence degli access point 9100 per interni, ma con un involucro rinforzato che protegge l'AP da qualsiasi calamità naturale. Include fino a tre bande radio: 2,4 GHz (4x4:4), 5 GHz (4x4:4) e banda radio BLE integrata, perfetta per le implementazioni IoT. L'access point Catalyst 9124 usa l'ASIC RF di Cisco per supportare la tecnologia Clean Air di nuova generazione nonché OFDMA e MU-MIMO per un recapito più efficiente dei pacchetti.

Access point Cisco Catalyst serie 9130: ideale per le grandi aziende mission-critical che sperimenteranno il futuro incremento del traffico mobile e IoT, la serie Catalyst 9130 va oltre lo standard Wi-Fi 6 e utilizza una serie di funzionalità resilienti, sicure e intelligenti. Per scalabilità e prestazioni eccellenti, la serie Catalyst 9130 dispone di quattro frequenze radio. Include anche Flexible Radio Assignment, che consente di cambiare automaticamente la frequenza quando più dispositivi accedono alla rete. La serie Catalyst 9130 usa un ASIC RF programmabile per fornire analisi in tempo reale e aumentare notevolmente l'efficienza della rete. Altre funzionalità, quali sicurezza integrata, Intelligent Capture completa e altre ancora, permettono alla rete di offrire un'esperienza wireless superiore. Per il backhaul dei dati, la serie Catalyst 9130 dispone di una porta Ethernet a 5 Gbps Multigigabit IEEE 802.3bz.

Access point Cisco Catalyst serie 9136: questi modelli sfruttano l'espansione della banda a 6 GHz per creare una rete più affidabile e sicura, con velocità di trasmissione e capacità più elevate e una minore interferenza dei dispositivi. La serie Catalyst 9136 include due bande radio 4x4 e una banda radio 8x8 più altre funzionalità aggiuntive. Inoltre, gli access point Catalyst 9136 proteggono l'investimento nell'infrastruttura per garantire la sicurezza della rete Wi-Fi 6E per il futuro. I sensori ambientali integrati misurano temperatura, qualità dell'aria e umidità. In più, la funzione di Band Steering aiuta i client che supportano la banda a 6 GHz a connettersi alla banda radio a 6 GHz invece della banda a 5 GHz o 2,4 GHz.

Switch fissi e modulari Cisco Catalyst 9000

Switch fissi e modulari Cisco Catalyst 9000

Figura 8.               

Switch fissi e modulari Cisco Catalyst 9000

La famiglia di switch Cisco Catalyst 9000 (Figura 8), che include i modelli Catalyst 9000X, presenta un design versatile che aumenta la flessibilità delle operazioni e consente di creare un'esperienza più sicura con velocità e scalabilità straordinarie. Gli switch Catalyst 9000 sono leader del settore e i primi a includere il 400G per le grandi imprese, gli ASIC Cisco Silicon One per il campus, porte Multigigabit e PoE complete, switching e routing convergenti e sicurezza Zero Trust continua.

     Trasforma l'area di lavoro per supportare il lavoro ibrido con una piattaforma innovativa che fornisce la larghezza di banda, la velocità, la scalabilità e la potenza richieste per creare esperienze più immersive, grandi o piccole che siano.

     Proteggi la tua rete a 360 gradi sfruttando l'elaborazione avanzata con IA/ML per garantire una sicurezza Zero Trust costante ovunque serva.

     Progetta una rete pronta per il futuro, che aiuti l'IT a lavorare d'ingegno e non di gomito grazie a funzionalità di switching e routing, hosting delle applicazioni migliorato e configurazioni automatizzate, per campus e filiali più agili e intelligenti.

Gli switch per l'accesso LAN aziendale e core rappresentano le fondamenta dell'intent-based networking, e sono progettati per adattare la rete al lavoro ibrido in un mondo in cui qualsiasi luogo può diventare un ufficio e qualsiasi dispositivo può essere un endpoint, con applicazioni ospitate nei luoghi più disparati.

Un'unica rete, cablata e wireless, un unico sistema operativo. La convergenza è ininterrotta con le soluzioni Cisco Catalyst 9000. Le policy vengono applicate in modo coerente per la sicurezza, l'automazione e l'assurance, mentre la segmentazione separa dispositivi e utenti per ridurre la superficie di attacco.

Il wireless è sempre più veloce; pertanto, anche l'accesso di rete attraverso il core deve diventare più veloce. Gli switch di accesso Catalyst serie 9300 e 9400 forniscono la densità maggiore con 10/5/2,5/1G Multigigabit per sfruttare appieno i vantaggi della velocità di trasmissione aggiuntiva offerta dal Wi-Fi 6E/6. Consentono inoltre di alimentare la rete Wi-Fi grazie alla densità massima di 90 W di Cisco UPOE®+, che facilita l'installazione e offre una maggiore flessibilità di posizionamento.

Cisco Aironet Active Sensor

Cisco Aironet Active Sensor

Uno dei problemi delle reti wireless è pianificare adeguatamente le fluttuazioni della domanda. Una conferenza o un evento possono generare un'impennata improvvisa nella densità dei dispositivi o aumentare le aspettative sulle prestazioni delle applicazioni. Cisco Aironet Active Sensor è un dispositivo wireless compatto che consente di testare le esperienze d'uso dei client nel mondo reale per verificare se le prestazioni risponderanno alle aspettative in qualsiasi ambiente.

Licenze software

I prodotti wireless Cisco per il Wi-Fi 6/6E richiedono una licenza in abbonamento al software Cisco DNA. Le licenze sono necessarie per connettere gli access point ai controller Catalyst serie 9800, a Cisco DNA Center (on-premise) o a Cisco DNA Spaces.

Sono disponibili due tipologie di abbonamenti al software Cisco DNA: Cisco DNA Essentials o Cisco DNA Advantage.

È necessario acquistare una licenza per access point. Il supporto software è integrato. A seconda del livello prescelto, insieme all'abbonamento il cliente ottiene un pacchetto di funzionalità perpetuo, Network Essentials o Network Advantage. Il pacchetto rimane valido anche dopo la scadenza dell'abbonamento. Tuttavia, il supporto software scade con l'abbonamento. Nota: non è possibile acquistare Network Essentials e Network Advantage con una licenza separata. Questi prodotti sono parte dell'abbonamento al software Cisco DNA.

Le licenze Cisco Network Essentials e Network Advantage abilitano i componenti wireless fondamentali come autenticazione 802.1X, QoS, Plug and Play (PnP), telemetria e visibilità, Single Sign-On (SSO) e controlli di sicurezza. Queste licenze sono perpetue.

Le licenze in abbonamento al software Cisco DNA, obbligatorie al momento dell'acquisto dell'hardware, sbloccano la funzionalità Cisco DNA Center, consentendo l'automazione software-defined e l'assurance nella rete. Il controller Cisco DNA Center è necessario per attivare le funzionalità software Cisco DNA. Sono disponibili abbonamenti di 3, 5 o 7 anni. Alla scadenza dell'abbonamento al software Cisco DNA le funzionalità di Cisco DNA Center scadono, ma le funzionalità Cisco Network Essentials o Network Advantage rimangono attive in modo permanente.

Per un elenco completo delle funzionalità incluse nelle licenze, vedere la tabella delle funzionalità di Cisco DNA Software for Wireless

Cisco DNA Essentials

L'abbonamento al software Cisco DNA Essentials, disponibile con scadenze a 3, 5 e 7 anni, include:

     Automazione di base con applicazione PnP, progettazione di siti di rete e provisioning dei dispositivi

     Gestione degli elementi con Software and Image Management (SWIM), rilevamento, topologia della rete e AVC

     Assurance di base con dashboard di integrità, una mappa del piano e della copertura dell'access point e report predefiniti

     Sicurezza e telemetria di base, tra cui Flexible NetFlow

La licenza software perpetua Cisco Network Essentials include:

     Funzionalità wireless essenziali per autenticazione Wi-Fi 6, accesso guest, onboarding dei dispositivi, IPv6 di infrastruttura e client, ACL, QoS, VideoStream, impostazioni Smart predefinite, RRM (Radio Resource Management), intelligence di spettro, BLE, USB, Cisco TrustSec®, SXP (SGT Exchange Protocol), SSO per AP e client, QoS dinamica, analisi, ADP, OpenDNS, mDNS, IPsec e gestione e rilevamento di accessi non autorizzati.

     RF ottimizzata, che include Flexible Radio Assignment (FRA), ClientLink, Cisco CleanAir Advanced, NG-HDX e RRM predittivo e proattivo

     Integrazione di DevOps, che include agente PnP, NETCONF e modelli di dati YANG

     Ottimizzato per IoT si riferisce all'identità PSK e ai profiler dei dispositivi avanzati

     Telemetria e visibilità includono la telemetria basata su modelli

Cisco DNA Advantage

L'abbonamento al software Cisco DNA Advantage, disponibile con scadenze a 3, 5 e 7 anni, include:

     Automazione avanzata con SD-Access, PnP di posizione e integrazione automatizzata di Identify Services Engine (ISE) per l'integrazione delle API guest e di terze parti

     La sicurezza avanzata e l'IoT includono Encrypted Traffic Analytics (ETA)

     I flussi di lavoro basati su policy includono la configurazione di EasyQoS e il monitoraggio e l'automazione basata su policy

     Assurance e analisi con procedure di correzione guidate, informazioni approfondite su Apple iOS, rilevamento proattivo dei dati analitici come i test Aironet Active Sensor, Intelligent Capture, mappe termiche delle posizioni dei client, report sull'analizzatore di spettro e sulle prestazioni delle applicazioni e gestione degli elementi che mostra la gestione del ciclo di vita delle patch

La licenza del software perpetua Cisco Network Advantage include:

     Disponibilità elevata e resilienza con riavvio del processo ISSU, aggiornamenti degli access point, applicazione di patch all'interfaccia della riga di comando e pacchetto di servizi/dispositivi per access point

     La segmentazione flessibile della rete include VXLAN

 


Cisco Smart Licensing

Cisco Smart Licensing è un modello di licenza flessibile che permette di acquistare e gestire i prodotti software di tutta la gamma Cisco per l'intera azienda in modo più semplice, veloce e coerente. Ed è anche sicuro, perché sei tu a controllare gli accessi degli utenti. Con Smart Licensing ottieni:

     Attivazione facile: Smart Licensing è un insieme di licenze software utilizzabili nell'intera azienda. Le PAK (chiavi di attivazione dei prodotti) non saranno più necessarie.

     Gestione unificata: My Cisco Entitlements offre una panoramica completa di tutti i tuoi prodotti e servizi Cisco attraverso un portale intuitivo; così, saprai sempre quali soluzioni hai attivato e come vengono usate.

     Licenze flessibili: il software non è vincolato all'hardware, quindi puoi usare e trasferire facilmente le licenze secondo le tue esigenze.

Per usare Smart Licensing devi prima configurare uno Smart Account su Cisco Software Central.

Per una panoramica dettagliata delle licenze Cisco visita la pagina cisco.com/go/licensingguide.

Conclusioni

L'implementazione del Wi-Fi 6/6E e del 5G porterà le funzionalità di rete wireless verso nuovi e più ampi orizzonti. Cisco offre soluzioni per semplificare l'aggiornamento dell'infrastruttura wireless e consentirti di sfruttare al meglio le potenzialità del Wi-Fi 6 e superare gli standard con funzionalità aggiuntive.

Scopri di più sui prodotti e sulle soluzioni Cisco per il Wi-Fi 6. Inizia subito.

Risorse

5 cose da sapere sul Wi-Fi 6 e il 5G

Cisco e Apple affrontano insieme la sfida wireless

Scheda tecnica degli access point Cisco Catalyst serie 9136

Scopri i servizi Cisco Wireless LAN

Scopri di più su Wi-Fi 6/6E

 

Scopri di più