Ai nostri azionisti

Il vero ruolo di leadership consiste nel sentirsi a proprio agio in situazioni in cui la maggior parte della gente si sente a disagio. Una di queste situazioni è il posizionamento di Cisco per la crescita futura in un panorama economico in declino. Le sfide che affrontiamo e le decisioni che prendiamo definiscono il futuro. È anche così che impariamo di più!
- John Chambers, Presidente e CEO

L'anno fiscale 2009 è stato un anno straordinario sotto molti aspetti. La crisi economica mondiale ha colpito paesi, aziende e famiglie. Cisco stessa non È stata risparmiata, tanto meno i nostri clienti. Tuttavia, nonostante la riduzione di spese di capitale a livello globale, sapevamo che questo era il nostro momento. La rete, con la sua capacità di fornire informazioni, efficienza e controllo, sarebbe stata infatti lo strumento fondamentale per la risoluzione di alcuni dei problemi più complessi che i nostri clienti si fossero trovati ad affrontare. Siamo fieri di essere sempre dalla parte dei nostri clienti. Nell'anno fiscale 2009, la nostra priorità è stata accorciare le distanze tra noi e i nostri clienti, al fine di comprenderne le sfide, i problemi e le opportunità. È stato il momento giusto per sottolineare le potenzialità dei nostri prodotti e soluzioni e per aiutare i nostri clienti ad affrontare un futuro economico incerto. A nostro avviso, la forza della "rete umana" non &egave; mai stata più importante.

Principio ispiratore / La rete come piattaforma per esperienze di vita

I nostri clienti in tutto il mondo hanno preso decisioni strategiche significative nell'anno fiscale 2009. Anche Cisco lo ha fatto. All'inizio del 2009 abbiamo reagito con determinazione e immediatezza per allineare la nostra azienda alle opportunità di mercato più interessanti. Abbiamo dato la priorità a cinque obiettivi aziendali: 1) realizzare una società di nuova generazione, in grado di creare relazioni con clienti di nuova generazione; 2) concentrarci sugli strumenti di collaborazione e Web 2.0, internamente ed esternamente, per ottimizzare la produttività e accelerare il processo decisionale; 3) consentire la virtualizzazione dei centri dati per raggiungere livelli di efficienza e scalabilità senza precedenti; 4) abilitare i nostri prodotti e soluzioni per il sempre maggiore utilizzo del video; infine 5) ampliare il nostro raggio di azione mediante la globalizzazione della nostra azienda.

Il mercato delle tecnologie informatiche e di rete ha subito una chiara fase di transizione, ma una delle caratteristiche di Cisco consiste proprio nel saper approfittare delle transizioni del mercato. Riteniamo che la rete sia ora più che mai una risorsa strategica di estrema importanza. I prodotti e le soluzioni Cisco trasformano il modo di concepire le aziende e gli enti pubblici, apportano miglioramenti nel settore della sanità e dell’istruzione e arricchiscono l’esperienza dell’utente. Internet è ovunque. Il fattore chiave che differenzia Cisco consiste nel fornire prodotti e soluzioni che consentono una distribuzione video più capillare ed efficace. Anni fa poteva sembrare audace affermare che la rete avrebbe cambiato il modo di lavorare, vivere, giocare e imparare. Ora è quanto mai chiaro che le nostre previsioni sono diventate realtà.

Strategia / Raggiungere i "mercati adiacenti" grazie a un un nuovo modello di gestione

La fase successiva di Internet e delle relative applicazioni potenziali è affascinante. La nostra azienda sta investendo in ben 30 "mercati adiacenti" ad alto potenziale, soprattutto in quelle aree dove i protocolli e le tecnologie di rete non sono stati ancora adottati su vasta scala. Settori quali la sanità, lo sport, l'intrattenimento e la pubblica utilità, nonchè i mercati emergenti quali la Cina e l'India, offrono una significativa opportunità di crescita per Cisco e notevole valore per i clienti e gli azionisti.

Per cogliere queste opportunità è necessario che Cisco si muova velocemente, strategicamente e con una forte leadership. A tal fine, stiamo lavorando su un nuovo modello di gestione basato su Enti e associazioni. La collaborazione con enti e associazioni consente di stabilire un percorso a lungo termine per le strategie aziendali di Cisco. Vengono supportati gli investimenti e viene data priorità ai "mercati adiacenti" in base alle diverse opportunità. I membri di enti e associazioni svolgono diversi ruoli all'interno dell'azienda e vengono incoraggiati a prendere decisioni a livello organizzativo al fine di garantire che le iniziative e gli obiettivi siano allineati in tutta l'azienda.

Il coinvolgimento dei responsabili dell'organizzazione ha lo scopo di produrre risultati bilanciati nei segmenti relativi al cliente e alle linee di prodotti. Nell’anno fiscale 2009, il routing ha costituito circa il 17% del fatturato totale, lo switching circa il 33% e le tecnologie avanzate hanno raggiunto il 26%, mentre il restante 5% è stato occupato da altri tipi di introiti. Per il settore dei servizi, nell’anno fiscale 2009 gli introiti hanno raggiunto circa il 19% del fatturato totale. Per quanto riguarda i segmenti relativi al cliente, le aziende rappresentano circa il 40% del nostro business, i Service Provider circa il 30%, il settore commerciale circa il 25% e il settore Consumer circa il 5%. Grazie all’equilibrio tra i segmenti relativi al cliente e alle linee di prodotti, le prestazioni finanziare globali di Cisco hanno sempre potuto sostenere le fasi discendenti in un determinato segmento.

Attuazione / Efficienza operativa che guida l'innovazione

Nel primo trimestre dell'anno fiscale 2009 Cisco ha registrato un fatturato trimestrale quasi record di 10,3 miliardi di dollari, tuttavia il resto dell'anno è stato caratterizzato da una recessione di dimensioni globali. Siamo soddisfatti delle prestazioni complessive ottenute nell’anno fiscale 2009 nonostante la recessione globale. Il fatturato infatti è stato pari a 36,1 miliardi di dollari, una diminuzione annuale del 9% rispetto al nostro fatturato record raggiunto. Nel quarto trimestre dell'anno fiscale 2009, abbiamo assistito all'unico aumento trimestrale sequenziale. Sebbene la stabilizzazione dei risultati nel quarto trimestre sia incoraggiante, non siamo in grado di stabilire l'eventuale sostenibilità di questo possibile miglioramento nella macroeconomia globale.

Nell'anno fiscale 2009, le entrate del settore prodotti sono scese di circa il 12%, principalmente a causa della riduzione delle spese da parte di aziende e Service Provider nei diversi scenari geografici. Il settore pubblico è andato meglio rispetto ad altri segmenti. Per il settore dei servizi, gli introiti sono cresciuti in tutti i quattro trimestri dell'anno fiscale 2009, fino a raggiungere un fatturato annuo di 7 miliardi di dollari, ossia un aumento di circa l'8% rispetto all'anno fiscale 2008. Continuiamo a credere nel valore strategico dei nostri prodotti, servizi e relazioni con i clienti.

La storia ci ha insegnato che non si cambiano le strategie a lungo termine in base a una crisi economica a breve termine, come ci auguriamo che sia. Tuttavia, riteniamo che sia necessario avere un approccio diverso, in questo momento di crisi economica globale, per realizzare la nostra strategia volta ad allargarsi anche ai diversi "mercati adiacenti". Al fine di favorire una crescita a lungo termine, abbiamo previsto la riallocazione di 1 miliardo di dollari in risorse in questi mercati ad alto potenziale. Da un punto di vista operativo, il nostro obiettivo primario per la realizzazione di questi investimenti consiste nell'efficienza organizzativa e nella gestione delle spese. Abbiamo anche superato le aspettative nel nostro obiettivo di ridurre le spese operative. L'utile per azione su base diluita per l'esercizio fiscale 2009 è di 1,05 dollari.

Ovviamente la nostra capacità di ridurre le spese in questo ambito è stata una priorità finanziaria. Priorità assegnata anche agli investimenti nelle innovazioni. Tracciando linee guida per una riduzione delle spese superflue, tra cui i costi per viaggi e congressi, abbiamo evitato di dover ridurre le spese in altre aree, in particolare per gli investimenti in nuovo capitale che avrebbero inciso sullo sviluppo dei prodotti e sul raggiungimento di altri obiettivi decisivi. Cisco ha investito 5,2 miliardi di dollari in iniziative di ricerca e sviluppo durante l'anno fiscale 2009. Abbiamo annunciato soluzioni significative e innovative, tra cui l'espansione della nostra linea di soluzioni Aggregation Services Router e il sistema di Unified Computing, il nostro primo prodotto immesso sul mercato dei server. La nostra piattaforma di elaborazione unificata è largamente riconosciuta da utenti e analisti come tecnologia in grado di trasformare completamente i centri dati aziendali.

Il nostro bilancio è per noi una fonte di vantaggi competitivi, specialmente durante le crisi economiche. Riteniamo che inventari e conti clienti siano appropriati e gestiti in modo ottimale. Alla fine dell'anno fiscale 2009, le attività totali hanno superato i 68 miliardi di dollari, tra cui 35 miliardi in denaro liquido e investimenti su scala mondiale. Cisco ha generato 9,9 miliardi di liquidità dalle operazioni nell'anno fiscale 2009 e ne ha utilizzato parte per riacquistare 202 milioni di quote in azioni comuni.

Nell'anno fiscale 2009, abbiamo completato diverse acquisizioni che sottolineano il nostro impegno nella creazione di un portafoglio di soluzioni per la collaborazione completo. Le acquisizioni dell'anno fiscale 2009 includono Post Path, Inc., azienda leader nella creazione di software per e-mail e funzioni di calendari; Jabber, Inc., principale fornitore di software di messaggistica; infine Pure Digital Technologies, Inc., che ha creato la famiglia di fotocamere Flip Video e pioniere nello sviluppo di soluzioni video facili da usare. Cisco ha inoltre acquisito Tidal Software, Inc., che opera nel settore dello sviluppo di soluzioni per l'automatizzazione e la gestione intelligente delle applicazioni, progettate per ottimizzare le strategie dei centri dati.

Riteniamo che la tecnologia possa avere un effetto positivo sull'ambiente. Mediante l'uso della nostra tecnologia TelePresence, abbiamo consentito a dipendenti e utenti di risparmiare una grande quantità di tempo impiegato negli spostamenti, riducendo notevolmente le emissioni di anidride carbonica. Come parte di un ecosistema più vasto di clienti e fornitori, siamo fieri della nostra capacità di contribuire alla riduzione di emissioni di anidride carbonica su vasta scala.

Considerazioni conclusive / 25 anni con un ruolo importante

Quando rifletto sulla moltitudine di aziende e concorrenti che Cisco ha incontrato in questi 25 anni, sono fiero di riconoscere la nostra crescita e costante innovazione. Cisco è leader mondiale nel settore dello sviluppo di tecnologie di rete e, nel tempo, ha ampliato le proprie competenze nel settore IT e delle telecomunicazioni. Dai primi router rudimentali alle macchine virtuali dei nostri giorni, alla base di ogni capitolo della nostra storia c'è sempre stata la determinazione di proporre prodotti innovativi. Ascoltare i clienti aiutandoli a risolvere i loro problemi sarà sempre insito nel nostro DNA.

Cisco sta attraversando uno dei più grandi momenti di transizione del mercato. I clienti si stanno rendendo conto del potenziale che i modelli aziendali di collaborazione e le tecnologie Web 2.0 per la rete possono avere sulle loro aziende e sulle loro vite. Siamo entusiasti di offrire queste applicazioni innovative ai nostri clienti e dipendenti in quanto facciamo il possibile per rendere Cisco una società che sia "la migliore del mondo e la migliore per il mondo". I 65.000 volti di Cisco sono per me fonte quotidiana di ispirazione. Spero di condividere con voi tutti il prossimo capitolo di questo viaggio.


John T. Chambers, Presidente e CEO
Settembre 2009