Annual Report 2002

Letter to Shareholders - Italian


Electronic Enrollment

Click here for online delivery of shareholder materials



Print Friendly Version

Letter to Shareholderspdf document 196 KB


John Chambers John Chambers
"Welcome Shareholders"
Watch video review by
John Chambers
Requisiti video
Real Player®
28.8Kbps  56.6Kbps
100Kbps   300Kbps
Windows Media Player®
28.8Kbps  56.6Kbps
100Kbps   300Kbps

Ai nostri azionisti

L'anno finanziario 2002 è stato un periodo impegnativo per l'intero settore e il più difficile mai affrontato da Cisco Systems. In un contesto di mercato turbolento, ci siamo concentrati sui quattro elementi da noi influenzabili e controllabili, ossia l'apporto degli utili, il cash flow da attività operative, la quota di mercato e la produttività. E anche se tutti avremmo preferito incontrare condizioni di mercato diverse, siamo orgogliosi dei progressi compiuti in ciascuna di tali aree.

Una delle aree su cui abbiamo puntato la nostra attenzione definendo obiettivi di espansione aggressivi è stata la quota di mercato, dove ci siamo prefissi di crescere del 10 per cento in più dei nostri dieci maggiori concorrenti nordamericani. Abbiamo centrato tale obiettivo superandoli costantemente per tutto l'anno. E, nel quarto trimestre dell'anno finanziario 2002, il delta è stato impressionante. Il nostro fatturato per il quarto trimestre del 2002 è infatti salito del 12 per cento rispetto al 2001, mentre i nostri dieci maggiori concorrenti hanno riportato negli ultimi trimestri un calo del 44 per cento rispetto all'anno precedente.

Durante difficili transizioni di mercato, le aziende di successo sono generalmente colte di sorpresa dalla regressione, dopodiché ne determinano la durata e l'entità, infine si preparano alla ripresa. Queste tre fasi hanno caratterizzato anche la nostra strategia aziendale costituita da un piano in sei punti e da una forte attenzione ai quattro elementi sopra citati, da noi influenzabili o controllabili. Ogni volta che abbiamo annunciato i risultati trimestrali per l'anno finanziario 2002, abbiamo cercato di illustrare le ragioni dei nostri progressi alla luce di questa strategia e quindi proverò a riepilogare l'intero anno su queste basi.

I nostri risultati
Nell'anno finanziario 2002 abbiamo evidenziato miglioramenti trimestrali costanti in quasi tutte le categorie dei nostri risultati operativi e finanziari. Ci siamo adeguati a un mercato estremamente complesso, cercando di posizionare l'azienda in maniera ideale rispetto a dove puntiamo a trovarci a tre - cinque anni dalla ripresa. Sono orgoglioso di come ci siamo comportati in un momento in cui molte società affini hanno continuamente corretto le loro strategie aziendali e hanno reagito al contesto economico con scarsa tempestività. Pur avendo tutti sperato in un risultato superiore, il fatturato di 18,9 miliardi di dollari da noi registrato nell'anno finanziario 2002 si è tradotto in significativi incrementi di quote di mercato rispetto alla maggior parte dei nostri concorrenti. L'utile netto per l'anno finanziario 2002, in base ai principi contabili generalmente accettati (GAAP), è stato di 1,9 miliardi di dollari a fronte di un utile per azione di 0,25 dollari, rispetto alla perdita di 1,0 miliardi di dollari registrata nell'esercizio 2001 con una perdita per azione di 0,14 dollari. L'utile netto pro forma per lo stesso periodo è stato di 2,9 miliardi di dollari, con un utile per azione di 0,39 dollari a fronte dei 3,1 miliardi di dollari e 0,41 dollari rispettivamente registrati nell'esercizio fiscale 2001.

Il nostro cash flow positivo derivante dalle operazioni continua a oscillare mediamente tra i 300 e i 500 milioni di dollari al mese. Sebbene tale importo vari da un trimestre all'altro a causa di esborsi consistenti quali pagamenti di imposte e compensazioni di fine anno, siamo soddisfatti del livello trimestrale medio di 1,5 miliardi di dollari registrato per questo esercizio dal cash flow positivo da operazioni. La nostra posizione totale di liquidità e investimenti è salita dai 18,5 miliardi di dollari nel quarto trimestre dello scorso anno finanziario ai 21,5 miliardi nel quarto trimestre di quest'anno. In termini di miglioramento trimestrale degli utili per lo stesso periodo, l'utile netto pro forma è cresciuto da 163 milioni a 1,039 miliardi di dollari, facendo dell'ultimo trimestre dell'anno finanziario 2002 il quarto miglior trimestre nella storia dell'azienda. Calcolato come percentuale del fatturato, è salito dal 3,8 per cento nel quarto trimestre del 2001 al 21,5 per cento nel quarto trimestre del 2002: è questo il nostro miglior risultato dal 1998.

La nostra produttività, misurata in base al fatturato annualizzato per dipendente, è passata dai 442.000 dollari per dipendente nel quarto trimestre dello scorso anno finanziario ai 540.000 dollari nel quarto trimestre di quest'anno. Questo aumento di produttività pari al 22 per cento ha consentito a Cisco di ottenere quest'anno un guadagno in termini di produttività quantificabile in 1,9 miliardi di dollari.



Siamo particolarmente soddisfatti della crescita dei nostri margini lordi pro forma che, salendo dal 52,3 per cento nel quarto trimestre dello scorso anno finanziario al 67,7 per cento nel quarto trimestre di quest'anno, ha superato il nostro obiettivo del 60 per cento. Per lo stesso periodo, l'indice di rotazione di magazzino è passato da 4,6 a 7,1, in linea con il nostro obiettivo di sette - otto rotazioni.

Un'altra area in cui abbiamo costantemente superato i nostri obiettivi è stata la soddisfazione globale dei clienti che, stando ai risultati della nostra indagine annuale, non ha subito quest'anno alcuna variazione, nonostante le difficoltà di mercato. Nell'anno finanziario 2002, abbiamo conseguito il nostro miglior risultato di sempre in termini di soddisfazione globale dei clienti, raggiungendo il punteggio di 4,63 (su una scala da uno a cinque). I clienti sono evidentemente soddisfatti del servizio e del supporto forniti da Cisco e percepiscono chiaramente i vantaggi di produttività associati alle soluzioni di Internet business.

Produttività
Quando ci chiedono perché crediamo nel futuro della nostra azienda e del nostro settore, la nostra risposta non si basa sulla sola tecnologia ma su quanto dicono i leader delle aziende e del settore pubblico di tutto il mondo, che si rendono chiaramente conto delle opportunità in termini di produttività e delle conseguenti implicazioni per gli standard di vita offerte dalle soluzioni aziendali di Internet business. In effetti, essi ora associano Cisco Systems, e le nostre soluzioni, alla produttività. Alla base di ciò, vi sono due ragioni: la prima è che noi stessi ci serviamo della rete per migliorare la nostra produttività e la seconda è che aiutiamo i nostri partner e clienti a utilizzare la rete e le soluzioni di Internet business per aumentare la loro produttività. In un recente studio elaborato da importanti economisti della University of California, Berkeley e dalla Brookings Institution, le società statunitensi hanno indicato che quasi la metà degli aumenti di produttività da loro attesi è destinata a scaturire da soluzioni di Internet business. In breve, sono gli aumenti di produttività - inclusi miglioramenti delle efficienze operative e tagli dei costi - che consentono alle aziende di sostenere gli utili in questo difficile contesto economico.



Innovazione
Alla luce dei profondi cambiamenti del mercato, abbiamo ristrutturato il nostro team di progettazione per concentrarci sul futuro del mercato e non sul suo passato. Crediamo nel concetto della "Rete di reti", in cui le reti dei Service Provider, le reti dei nostri clienti, Internet, gli ambienti wireless, via cavo e di altro tipo possano essere collegati senza interruzioni. I responsabili dei sistemi informativi e i tecnici decideranno il tipo di infrastruttura da implementare e Cisco Systems sarà l'azienda che fornirà le reti in grado di offrire i maggiori incrementi di produttività, indipendentemente dalla tipologia di rete. Pur credendo sinceramente nei mercati in crescita, abbiamo organizzato il nostro team di progettazione in modo da focalizzarci sui nostri mercati tecnologici primari oggi e sui mercati in crescita del futuro. In breve, ci concentriamo su routing e switching primari e su nuovi mercati in fase di sviluppo. Siamo impegnati a creare un'architettura comune condivisa end-to-end sia per l'hardware che per il software. E questa è un'esclusiva di Cisco.

Dipendenti e integrazione con la comunità
Come sempre, i nostri dipendenti costituiscono la nostra maggiore risorsa e siamo orgogliosi del fatto che, anche in momenti difficili, Cisco continui a essere considerata come uno dei migliori luoghi di lavoro d'America e del nostro settore. I proprietari dell'azienda Cisco Systems sono anche i dipendenti e questo responsabilizza le persone che operano in Cisco, rendendole sensibili e partecipi ai successi di mercato. Ed è questa - da sempre - l'origine del nostro successo rispetto a società concorrenti. Siamo convinti che sia stata tale forma di proprietà condivisa a motivare i nostri dipendenti e facilitare l'affermazione di Cisco Systems anche quest'anno, nonostante le difficoltà di mercato.

Crediamo inoltre che le aziende di primo piano debbano compensare le comunità in cui vivono e per questo continuiamo ad ampliare il nostro piano di donazioni aziendali. Quest'anno, abbiamo sponsorizzato la NetAid World Schoolhouse, che aiuta migliaia di bambini di tutto il mondo ad assicurarsi migliori opportunità nella vita grazie all'istruzione. In ottobre 2002, il Cisco Networking Academy™ Program celebrerà il suo quinto anniversario. Questo programma include oggi 9.900 istituti accademici in tutto il mondo, con oltre 263.000 studenti impegnati a imparare a costruire le reti che offriranno a tutti maggiori opportunità. Mediante un'altra iniziativa che ha raccolto grandi successi, il Cisco Community Fellows Program, Cisco Systems ha offerto ai propri dipendenti l'opportunità di lavorare per organizzazioni non profit. Oltre 21 organizzazioni di tutto il mondo si sono avvalse della collaborazione dei dipendenti Cisco, inclusa la Second Harvest Food Bank, secondo i cui calcoli sarebbero serviti da cinque a sette anni per realizzare tutti i miglioramenti operativi che grazie al programma di aiuto sono stati invece completati durante lo scorso anno.

Per quanto concerne le persone che dirigono Cisco Systems, abbiamo usato questa fase difficile come un'opportunità per posizionare al meglio i protagonisti della nostra leadership. Negli ultimi due anni, abbiamo riorganizzato il nostro management team effettuando promozioni interne e assumendo manager dall'esterno, inserendo un 50 per cento di nuovi vice presidenti senior e vice presidenti. Pur non essendo riusciti ad assumere un elevato numero di dipendenti, abbiamo colto l'occasione per rafforzare le capacità di leadership del nostro management e nel prossimo decennio continueremo ad impegnarci nella valorizzazione delle nostre risorse umane.

Lo scorso anno, ovvero in quello che è stato un periodo estremamente delicato, Cisco ha inoltre ricevuto un importante riconoscimento, che ha significato molto per noi. Le riviste Barron's e Investor Relations hanno infatti assegnato a Cisco i titoli di "Best Investor Relations Officer" e "Best Investor Relations by a CEO". Desideriamo ringraziare gli azionisti per la fiducia accordataci e continueremo a fare il possibile per compensare tale fiducia.

L'anno finanziario 2002 è trascorso sotto molti aspetti all'insegna di un costante sforzo per operare al meglio ed essere sempre focalizzati nelle nostre attività. Alla luce di tale esperienza, siamo estremamente ottimisti circa le nostre opportunità future. Dobbiamo tuttavia compensare questa fiducia con una sana dose di cautela. La qualità dei nostri risultati dipenderà dal modo in cui agiremo sul mercato, dalla velocità con cui procederà l'inevitabile convergenza di dati, voce e video e dalla rapidità di ripresa dell'economia. Nelle aree da noi controllabili o influenzabili crediamo comunque di essere posizionati in maniera ideale per cogliere successi futuri ancora maggiori.

Mentre ci prepariamo per la ripresa dell'economia, puntiamo a fare del nostro meglio per i nostri azionisti, clienti, partner e dipendenti. E desideriamo ringraziarvi per la fiducia costantemente dimostrata nei confronti di Cisco Systems.



Back to top