La Telepresence esce dalla sala riunioni - Le nuove soluzioni Cisco Telepresence consentono un'adozione massiva del video a prezzi competitivi

Photo

Cisco TelePresence MX200

Cisco TelePresence MX200

New Cisco TelePresence MX200 endpoint

Potenziata l’interoperabilità con soluzioni video standard .Nasce una Telepresence più semplice, più funzionale e con costi di implementazione minori

Milano, 16 giugno 2011 – Cisco annuncia la disponibilità di una serie di soluzioni di telepresence e di ampliamenti al portafoglio prodotti collaboration appositamente progettati per fornire ai clienti nuovi modi per poter estendere l’adozione delle soluzioni di telepresenza in tutta la loro organizzazione, in modo semplice, rapido e conveniente. Le nuove funzionalità introdotte, migliorano anche l’interoperabilità tra i terminali Cisco TelePresence® e qualsiasi dispositivo basato su un protocollo standard, oltre a rendere l'esperienza di telepresenza ancora più intuitiva con funzionalità e caratteristiche che aumentano la semplicità d’uso.

Le soluzioni annunciate oggi, si vanno ad aggiungere all'architettura medianet precedentemente annunciata dalla società, e insieme rientrano nella strategia Cisco di “sprigionare” la potenza del video per i propri clienti. Cisco sta semplificando l’utilizzo del video, aiutando i clienti a implementare il video ovunque e rapidamente, e collocando nuovamente le persone al centro della collaborazione.

La soluzione per portare la Telepresenza Ovunque
Per completare il proprio portafoglio prodotti di TelePresence, che spazia dai sistemi immersivi da sala alle soluzioni desktop da tavolo, ai software per PC e Mac come Movi, Cisco ha studiato la soluzione Cisco TelePresence MX200. MX200 è la soluzione ideale per piccole sale riunioni o singoli uffici: si tratta di una soluzione facile da configurare grazie alla funzione di auto-provisioning e può essere installata e funzionante in soli 15 minuti. L'MX200 ha un prezzo di listino competitivo e flessibile a seconda delle quantità prenotate dal cliente. La disponibilità è prevista per il mese di luglio.

La videoconferenza smart fa crescere l’utilizzo della TelePresence
A mano a mano che le aziende si accorgono dei vantaggi derivanti dall’utilizzo della soluzione TelePresence, cresce il loro desiderio di poter effettuare un numero sempre maggiore di riunioni a distanza che coinvolgono molteplici interlocutori. Un trend che è ottimo per la collaborazione, ma che può generare qualche grattacapo agli amministratori della rete. Come garantire di avere abbastanza porte di videoconferenza per soddisfare queste richieste? Se non ci sono porte disponibili sufficienti, questi incontri possono essere a rischio. Per risolvere questo problema, Cisco presenta Cisco TelePresence Conductor. Cisco TelePresence Conductor semplifica e potenzia le conferenze multi-party assegnando in modo intelligente i meeting alla più appropriata unità di multiconferenza per garantire la migliore esperienza possibile. Grazie a questa soluzione, inoltre, è possibile deviare automaticamente le conferenze ad un altro apparecchio nel caso di mancata alimentazione. Inoltre, TelePresence Conductor permette ai clienti di assegnare ai propri dipendenti sale riunioni virtuali permanenti, identificate univocamente su tutta la rete. I dipendenti possono fornire questi numeri all’esterno e organizzare delle sessioni di Telepresenza al di fuori della propria rete aziendale, cosa che può contribuire ad aumentare considerevolmente la produttività. Cisco TelePresence Conductor può adattarsi alle esigenze di piccole aziende e grandi imprese. La disponibilità di TelePresence Conductor a livello globale è prevista per la seconda metà del 2011.

Disponibilità di chiamate con sistemi video standard di altri vendor grazie alla interoperabilità basata su protocolli standard
Cisco è fortemente impegnata nel favorire una connettività aperta e basata su standard che estende le video chiamate verso colleghi, partner e clienti, indipendentemente dal fornitore video utilizzato. Grazie ad ampliamenti essenziali introdotti per i software per endpoint (TC5.0, CTS 1.8), Cisco amplia il proprio supporto all'interoperabilità multipunto e al numero dei prodotti progettati, per offrire nativamente l’interoperabilità punto-punto tra tutte le soluzioni TelePresence Cisco e gli endpoint di terze parti basati su standard, senza richiedere un ulteriore dispositivo hardware di transcodifica. Questa innovazione aumenterà notevolmente la semplicità di connessione delle chiamate video su tutto il portafoglio di Cisco TelePresence e tra Cisco e gli endpoint di altri produttori.

Ulteriori novità
Cisco ha inoltre annunciato una serie di miglioramenti con l’obiettivo di aiutare i clienti e i partner ad adottare le soluzioni Cisco TelePresence e ad introdurle in tutta la propria organizzazione per offrire un'esperienza utente ancora più intuitiva.

Per aumentare gli utilizzatori di Cisco TelePresence

  • Cisco TelePresence Server 8710 and 7010 v.2.2, la soluzione di punta Cisco per l'interoperabilità multi-schermo ora offre maggiore scalabilità e una migliore risoluzione su più schermi grazie al supporto di un massimo di 64 partecipanti in alta definizione (HD) (720p30) e fino a 48 i partecipanti in modalità full HD (720p60 e 1080p30).
  • Cisco TelePresence Multipoint Switch v. 1.8 ora supporta le soluzioni serie C ed EX e tutti gli endpoint basati su Telepresence Interoperability Protocol (TIP). Una nuova funzione di operatore automatico permette agli utenti di collegarsi facilmente a una chiamata da qualsiasi endpoint. Inoltre, i miglioramenti alla scalabilità consentono di aumentare la portata del meeting fino a 48-90 schermi, quasi raddoppiando il numero di endpoint che possono partecipare a una singola riunione di telepresenza. TelePresence Multipoint Switch 1.8 sarà disponibile a Settembre e la TC5.0 sarà disponibile nel mese di Ottobre.
  • Cisco MXE 5600 (Media Experience Engine) è un prodotto di infrastruttura video che offre la condivisione di contenuti in tempo reale, WebEx ® OneTouch, e interoperabilità di streaming e registrazione di tra gli endpoint video basati su standard di qualsiasi produttore.

Ancora un passo in avanti con una migliore esperienza di utilizzo

  • Cisco TelePresence Management Suite 13.1 e Cisco TelePresence Manager estendono la nuova funzionalità di chiamata Cisco "one bottom to push " al resto del portafoglio, inclusi gli endpoint della serie EX e della serie C. Questa novità permette di programmare meeting video avviandoli con un solo tasto, ed è integrabile con i calendar di Microsoft Office e Lotus Notes e altre applicazioni di collaboration.
  • Cisco TelePresence TMS 13.1 e  Cisco TelePresence Manager (CTS-MAN) ampliano
  • l’ innovativa funzionalità di chiamata "one bottom to push" dal portafoglio CTS alle soluzioni della sere EX e della serie C. In questo modo è possibile prenotare incontri video avviandoli con un solo tasto, utilizzando il calendario integrato con Microsoft Office, Lotus Notes.
  • Cisco Unified Communications Manager 8.6 aggiunge il controllo nativo delle chiamate e funzioni di gestione per gli endpoint della serie EX e C. Con queste integrazioni, Cisco sta mantenendo fede al proprio impegno (annunciato nel novembre 2010) di posizionare Cisco Unified Communications Manager come la piattaforma comune per il controllo delle chiamate voce e video, offrendo una maggiore semplicità di utilizzo e gestibilità.

Dichiarazioni
Alberto Mazagatos, chief executive officer, Unitronics
"Siamo fermamente convinti che i nuovi prezzi e la usabilità eccezionale della MX200 potranno favorire una massiccia adozione di soluzioni di TelePresence in segmenti di mercato molto estesi. Con la soluzione MX200Cisco è riuscita a raggiungere un perfetto equilibrio tra funzionalità, semplicità e vantaggio economico. Questo ci permetterà di promuovere una più ampia diffusione della TelePresence in tutti i segmenti. E 'solo uno strike. "

Michael Stanton-Jones, principal architect, Communications and Collaboration Group, Vodafone Group Services
"Stiamo lavorando a stretto contatto con Cisco e stiamo effettuando un test di utilizzo di Cisco TelePresence Conductor. Vodafone è una società alla continua ricerca dell’innovazione e superiamo costantemente i limiti della tecnologia per fornire soluzioni all'avanguardia. Cisco TelePresence Conductor si sposa perfettamente con questa strategia e ci permette di semplificare le comunicazioni video multi-party e di migliorare notevolmente la semplicità con cui gestiamo la nostra capacità di bridging. Gli utenti ottengono un semplice, ed efficace accesso alla conferenza multiparty ovunque si trovino e ogni volta che lo desiderano. Ciò permetterà di migliorare il lavoro di squadra e aumentare la produttività per la nostra organizzazione ".

OJ Winge, senior vice president and general manager, TelePresence Technology Group, Cisco
"Accessibilità, scalabilità, interoperabilità ed esperienze eccezionali, sono tutti elementi essenziali per aiutare le persone a utilizzare il video in modo più efficace. Mentre questi nuovi ampliamenti fanno il loro ingresso sul mercato, non deve stupire che l'ultimo studio Cisco Visual Networking Index preveda che entro il 2015, ogni secondo 1 milione di minuti video - l'equivalente di 674 giorni - attraverserà Internet. Cisco è focalizzata nel portare la telepresenza, una componente chiave delle offerte di Cisco video, a un livello superiore offrendo ai clienti un ampio portafoglio di soluzioni progettate per massimizzare l'interoperabilità che siano scalabili semplicemente e di facile utilizzo. Stiamo rendendo la telepresenza possibile per chiunque, e ovunque. "

Ulteriori risorse:

Technorati Tags:
Cisco, video, telepresence, high quality video, collaboration, interoperability, endpoints, multiparty
conferencing, collaboration, infocomm

La collaboration secondo Cisco
Dalla comunicazione IP alla mobility, dal servizio clienti al web conferencing, messaggistica, enterprise social software, sino ad arrivare all’esperienza immersiva e all’interoperabilità offerta dalle soluzioni di TelePresence, Cisco  propone soluzioni di collaboration network-based e integrate, che si basano su standard aperti. Queste soluzioni, unitamente ai servizi offerti da Cisco e dai suoi partner, consentono alle aziende di far crescere il loro business, di innovare e di incrementare la produttività. Sono inoltre progettate per migliorare il lavoro in team, proteggere gli investimenti e semplificare il processo necessario per trovare i giusti interlocutori e informazioni.

 

RSS Feed per Cisco:
http://www.cisco.com/web/IT/rss/comunicati_stampa.xml

Segui Cisco Italia su:
Facebook page: http://www.facebook.com/CiscoItalia
Twitter: http://www.twitter.com/CiscoItalia
Youtube: http://www.youtube.com/CiscoItalia
LinkedIn: http://www.linkedin.com/groups/Cisco-Italia-2699921

Contattaci

  • Trova un Partner Cisco
  • Documentazione (italiano)
Condividi