Caro Paziente, ti tele-visito

Postazione Cisco HealthPresence

Al via il progetto di prevenzione sanitaria tra l’Ospedale Niguarda e Cisco Italia, realizzato con Cisco Healthpresence.
E’ il primo progetto in Europa di prevenzione da remoto per i dipendenti di un’azienda.


26 Novembre 2010 - Un elettrocardiogramma, l’auscultazione del cuore e polmoni e tutto ciò che serve per una visita cardiologica completa per valutare possibili rischi; tutto direttamente sul proprio posto di lavoro, senza perdere tempo per recarsi in ospedale e depennando le lungaggini della prenotazione.


Questo l’obiettivo del progetto di prevenzione  sanitaria, che a  breve prenderà il  via  tra   l’Azienda Ospedaliera Ospedale Niguarda Ca’ Granda e Cisco Systems, leader mondiale nella fornitura di soluzioni di rete.


Grazie ad una tecnologia video ad alta definizione, audio di qualità e alla connessione di dispositivi medici, trasportati sulla rete a banda ultralarga di Fastweb, la soluzione Cisco HealthPresence rende possibile un livello di personalizzazione e di collaborazione notevole.

La sperimentazione sarà possibile grazie ad un innovativo sistema di visita in remoto che permetterà al medico di Niguarda di visitare i dipendenti di Cisco Italia, senza muoversi dal suo studio.

La lista dei nominativi, con relative informazioni sulla storia sanitaria, saranno inviate da Cisco a Niguarda, quindi si procederà con la valutazione: in Cisco è già stata allestita una sala visita dove il paziente, alla presenza di un infermiere, sarà messo in contatto con il medico cardiologo che eseguirà la visita a distanza grazie ad una tecnologia video ad alta definizione, di ultima generazione.


Medico e paziente potranno, così, dialogare mentre l’infermiere sarà “il braccio operativo” del cardiologo in tutte le indagini necessarie. Sempre a distanza avverrà anche la refertazione: Niguarda, infatti, invierà gli esiti delle valutazioni al medico aziendale di Cisco entro tre giorni lavorativi successivi alla visita.


Si tratta del primo progetto europeo di prevenzione da remoto, con installazione della postazione paziente presso un’azienda, realizzato con Cisco HealthPresence.


L’accordo di collaborazione è stato firmato da Pasquale Cannatelli (direttore generale dell’A.O. Niguarda) e da David Bevilacqua (Amministratore Delegato di Cisco Italy e VP di Cisco Corporate).


Il nostro Ospedale ha da sempre una particolare attenzione all’innovazione – spiega il direttore generale del Niguarda Pasquale Cannatellied è all’avanguardia per quanto riguarda l’ICT in sanità ed e-government. Seguiamo quindi con particolare interesse questa partnership con Cisco Italia.


Una tecnologia che ora verrà utilizzata per visite cardiologiche ma che apre prospettive nuove per quanto riguarda la prevenzione; ed al Niguarda stanno già pensando di estenderla anche per l’oculistica e la dermatologia.


Interesse e soddisfazione che viene espressa anche dal management di Cisco Italia.


“Siamo orgogliosi del fatto che Regione Lombardia e l'Ospedale di Niguarda abbiano colto i vantaggi e le opportunità concrete offerte da una tecnologia altamente innovativa come Cisco HealthPresence - ha dichiarato David BevilacquaAmministratore Delegato di Cisco Italia e VP di Cisco Corporate - tecnologia che permetterà ai nostri dipendenti di effettuare i controlli sanitari di routine, con comodità, senza lasciare la sede di lavoro.  L’utilizzo di applicazioni ICT all’avanguardia al servizio di aziende, pubblica amministrazione e privati cittadini è la strada giusta da intraprendere per attuare una significativa trasformazione del nostro Paese. Questa trasformazione, auspicata da tutti, sarà più celere ed efficace se tutte le parti sapranno “fare sistema” per accelerare l’adozione di applicazioni ICT e per creare una infrastruttura a banda ultra larga simmetrica adeguata a supportarne l’implementazione su vasta scala”.


La realizzazione del progetto è inoltre stata possibile grazie al contributo di Fastweb, che ha messo a disposizione la connettività in fibra ottica: “Questo progetto – ha dichiarato Mario Mella, Chief Tecnology Officer di Fastweb - dimostra l’importanza della banda ultralarga non solo come “trasportatore” di applicazioni sofisticate in campo sanitario, ma anche come stimolo allo sviluppo di soluzioni innovative.” 


"Siamo lieti che il Programma Europeo di Cisco per la prevenzione sanitaria sia sbarcato in Italia -, spiega Stefano Venturi, Vice President Public Sector per i mercati europei di Cisco - In un periodo caratterizzato da un rapido invecchiamento della popolazione e dall'aumento dei costi legati alla Sanità, è necessario ripensare radicalmente alle modalità in cui i servizi sanitari vengono erogati. Puntare sulla medicina preventiva risulta più vantaggioso per il paziente e la società nel suo insieme, ma è spesso considerato dispendioso in termini di tempo e di denaro. Con l’avanzamento di tecnologie innovative in ambito sanitario basate sulla rete, quali Cisco HealthPresence, è possibile raggiungere nuovi livelli di crescita e di efficienza.”

Contattaci

  • Trova un Partner Cisco
  • Documentazione (italiano)
Condividi