Nencini Sport e le soluzioni Cisco: con l'innovazione, l'impresa č sempre in forma

Una Borderless Network che integra l’accesso mobile e un consolidamento delle infrastrutture IT permettono a Nencini Sport, una delle principali realtà nel centro Italia nella vendita di articoli e attrezzature sportive, di rispondere alle nuove sfide del mercato, per una crescita del business senza limiti.


Milano, 19 Luglio 2010 – Cisco ha recentemente annunciato di essere stata scelta da Nencini Sport per la creazione di una rete Unified Wireless Network basata su tecnologia e soluzioni di comunicazione e collaborazione unificate a firma Cisco.


La storia di Nencini Sport è caratterizzata da una costante evoluzione e adattamento al mercato. Nata come impresa di movimento terra e costruzioni stradali nel 1964, ha attraversato un processo di specializzazione nel settore dell’impiantistica sportiva durante gli anni ’70, per avviare nel 1985 il primo negozio di vendita articoli sportivi. Nel corso dei successivi 25 anni, Nencini è stata protagonista di una crescita costante sia per dimensioni che per numero di punti vendita, fatturato e risorse, fino alla costituzione di una Società per Azioni a dimensione nazionale. A Calenzano (FI), Nencini Sport Spa è presente con 5 grandi negozi e con la sede principale, un centro nevralgico in cui ha sede la struttura logistica a supporto della attività di tutti gli altri punti vendita. La sede comprende anche un grande magazzino centralizzato, l’ufficio commerciale, una Agenzia di viaggi e gli uffici del negozio on-line, che rappresenta una delle realtà di vendita tramite Internet fra le prime in Italia nel settore degli articoli sportivi. Oltre alla nuovissima sede di Sesto Fiorentino, nel corso degli ultimi 10 anni sono state aperte 4 filiali nel territorio toscano, a Pistoia, in Valdarno, a Livorno e a Montecatini.


Come accade per le realtà che vedono crescere anno dopo anno il loro fatturato e il numero di dipendenti, anche l’infrastruttura IT di Nencini Sport è stata adeguata al trend, con uno sviluppo talvolta dettato dall’esigenza di rispondere in tempi brevi a sempre nuove necessità, senza poter pianificare un progetto lineare a lungo termine, come conferma Simone Ferrigno, Responsabile IT & TLC. “L’infrastruttura IT non aveva seguito uno sviluppo omogeneo, con una conseguente diversificazione di apparati e modelli di produttori diversi”. Altri aspetti tecnologici importanti, in ambito retail, non erano ancora stati presi in considerazione, come l’installazione di una rete wireless a supporto delle attività produttive nei punti vendita e presso i magazzini, come fatturazione e controllo merci. Principalmente, quindi, esigenze di consolidamento e di mobilità e la necessità di un nuovo approccio di gestione centralizzato, volto a permettere interventi da una unica sede su uffici e punti vendita distanti senza dover impiegare risorse IT localmente per attività di manutenzione e di configurazione. Nencini Sport si è così rivolta a Var Group, una delle principali realtà nazionali attive nella fornitura di soluzioni e servizi ICT evoluti con la quale collabora da anni, che ha messo in campo la propria esperienza mettendo a disposizione una rete Unified Wireless Network basata su tecnologia e apparati Cisco. “La gestione di una realtà ad arcipelago come la nostra risultava assai complessa se non affrontata con un preciso approccio sistemico convergente. La soluzione Cisco, proposta e realizzata da Var Group nella persona di Tiziano Viviani, è una, un unico strato che ci avrebbe permesso il controllo su ciò che succede nei negozi, lasciando margini di scalabilità della soluzione tali da poter modificare senza problemi e limiti la nostra struttura”.


La rete implementata presso Nencini Sport è composta da singole LAN ethernet Gigabit sulle varie sedi, collegate fra loro in modi differenti. Tra i negozi di Calenzano e il magazzino di Sesto Fiorentino, i collegamenti in fibra ottica garantiscono la migliore velocità e stabilità, mentre 3 di questi punti vendita sono interconnessi tramite collegamento wireless via ponte radio che consente di avere una rete geografica tra sedi differenti con performance di livello rete locale. Per l’integrazione delle filiali periferiche con la sede centrale è stata adottata invece la tecnologia MPLS punto-punto basata su ADSL e HDSL, che sfrutta la tecnologia VPN utilizzata in precedenza come sistema di back-up. La scelta della tecnologia MPLS è stata fatta anche per migrare sul protocollo IP tutto il traffico voce interno all’azienda e per collegare tutti i negozi con il fornitore di servizi per i pagamenti elettronici.


Consolidata l’architettura complessiva, è stata la volta della componente wireless. “Abbiamo valutato con Var Group le molteplici possibilità che un’infrastruttura LAN wireless avrebbe potuto garantire”, aggiunge Ferrigno, “per l’ottimizzazione dell’organizzazione logistica e più in generale per la maggior produttività e flessibilità che avrebbe potuto dare all’azienda”. Ovvero, aggiungere alle elevate prestazioni della rete aziendale il massimo della flessibilità delle soluzioni mobili di comunicazione e collaborazione. A livello infrastrutturale, le aree di tutti i magazzini e i negozi sono stati coperti da Access Point Cisco, casse comprese. Il traffico dati, soprattutto quello derivante dalle transazioni elettroniche, viene trasmesso in maniera criptata attraverso un tunnel LWAP. “L’intera rete wireless è gestita dal sistema Wireless Control System Cisco che, in maniera centralizzata, ci permette di amministrare la rete a livello di Client, Access Point, WLAN Controller e rete generale”. Questo permette un forte risparmio sulla gestione – ogni operazione di configurazione viene svolta remotamente -  e sul tempo di intervento degli amministratori IT, che evitano così le trasferte nelle sedi remote. “I negozi distribuiti non hanno personale IT al loro interno. Questo è uno dei motivi che ha spinto Nencini Sport a razionalizzare la struttura della rete in modo tale che per lo staff di gestione, presente solo sul sito di Calenzano, vi fosse una situazione monitorabile da remoto”.


La rete wireless gioca un ruolo determinante anche in ambito logistica e di gestione del magazzino. La nuova infrastruttura wireless permette infatti di svolgere in tempo reale operazioni di carico e scarico della merce sugli applicativi gestionali attraverso l’integrazione dei sistemi di lettura dei codici a barre sulla rete IP tramite collegamento con gli Access Point, in spazi, come quelli dedicati allo stoccaggio merci, in cui è impossibile effettuare un cablaggio. “Tali operazioni avvenivano in due fasi distinte: la raccolta dei dati sui terminali e quindi il riversamento nel sistema di gestione. Una procedura sicuramente meno fluida su cui non si potevano effettuare controlli precisi e che presentava una maggiore probabilità di errore”. Senza contare il tempo che l’operatore vi doveva dedicare, ora dimezzato grazie all’informatizzazione dell’intero processo. Tempo che può essere re-investito in attività core business, per una maggiore e più proficua produttività.


Infine, la soluzioni Cisco hanno consentito anche l’utilizzo di un sistema di telefonia IP di terze parti tra le sedi di Nencini Sport, a dimostrazione che gli apparati di rete Cisco, basati su tecnologie standard, standard consentono integrazioni anche con soluzioni di produttori diversi. Non solo. La molteplicità degli utilizzi della infrastruttura di rete ha reso necessaria una configurazione del traffico suddiviso in più reti virtuali che sfruttano gli stessi dispositivi Cisco. “La rete di trasmissione dei dati provenienti dalla lettura dei codici a barre e di tutti gli altri dati sensibili viaggia in parallelo, per esempio, alla rete che fornisce l’accesso degli ospiti a Internet. Tutto questo senza il bisogno di duplicare gli apparati”.


Il bilancio è positivo su tutti i fronti, sia per la scelta delle soluzioni Cisco che per l’apporto, fondamentale in tutte le fasi del progetto, fornito da Var Group. “Abbiamo messo a punto una infrastruttura che ci ha permesso un salto di qualità non indifferente”, aggiunge Ferrigno. “Tutto ora funziona come ci aspettavamo. Var Group ci ha permesso di rispondere allo stesso tempo ad una esigenza tecnica, quella di lavorare meglio, e ad un obiettivo di più alto livello, ovvero organizzare la produzione in modo più sinergico e strutturato”. Non solo: la modularità delle soluzioni Cisco ha permesso differenti step in fase di implementazione, affinché ogni nuova installazione fosse integrata e funzionante a regime in azienda prima di procedere con la successiva. “Questo ha anche permesso di non causare disservizi ai negozi, aperti tutti i giorni dell’anno. Compiere più cambiamenti in contemporanea avrebbe provocato fermi sui punti vendita di giornate intere. La strada dell’implementazione più graduale è stata scelta per mantenere continuità di servizio ai nostri clienti. Alla fine, abbiamo ottenuto una architettura di rete inquadrabile in una visione unica. Una vera e propria Bordeless Networkaffidabile e organica con tutta la nostra struttura IT”.

Contattaci

  • Trova un Partner Cisco
  • Documentazione (italiano)
Condividi