Cisco completa l'acquisizione di Richards-Zeta Building Intelligence, inc.

Cisco completa l'acquisizione di Richards-Zeta Building Intelligence, inc.


Milano, 29 gennaio 2009 - Cisco ha annunciato di aver portato a termine l’acquisto dell’azienda privata Richards-Zeta Building Intellingence, Inc. Con sede a Santa Barbara, California (USA), Richards-Zeta è leader nella fornitura di tecnologie middleware intelligenti che permettono alle aziende di integrare su di una rete IP comune le infrastrutture degli edifici e le applicazioni IT, ottenendo maggiori efficienze, più risparmio di energia e una minore emissione di gas serra.


I consumi energetici sono una questione fondamentale; da parte dei clienti, aumenta la richiesta di servizi di energy management disponibili su di un’architettura IP convergente. Una rete IP intelligente è la piattaforma giusta per rispondere a questo bisogno” ha dichiarato Marthin De Beer, senior vice president del Cisco Emerging Technologies Group. “Il middleware fornito da Richards-Zeta, unito alle competenze in materia di sistemi per gli edifici portate dai nostri partner e all’esperienza di Cisco nelle tecnologie di networking, permetterà di offrire soluzioni complete, pensate per massimizzare le efficienze operative ed energetiche, garantendo allo stesso tempo risparmio di costi e minori emissioni nocive”.


Il middleware intelligente di Richards-Zeta traduce in un formato comprensibile per le applicazioni IT i dati operativi dei sistemi presenti negli edifici, permettendo una facile integrazione. La sua piattaforma scalabile ed aperta abilita la convergenza di tali sistemi sulla rete IP, permettendo di gestire il consumo complessivo di energia delle aziende in modo più efficiente.


Le tecnologie fornite da Richards-Zeta andranno a supporto di innovative soluzioni che Cisco già offre ai suoi clienti, quali Cisco Connected Real Estate e Cisco Energy Wise. Energy Wise, presentato il 27 gennaio scorso nell’ambito dell’evento Networkers, a Barcellona, è una tecnologia per gli switch della serie Cisco Catalyst® che misura in modo proattivo, controlla e riduce il consumo energetico di apparecchiature che operano su IP quali telefoni, laptop e access point di rete. Come risultato ultimo, si prevede che la tecnologia Richards-Zeta si unisca a EnergyWise e a soluzioni sviluppate da partner di settore per permettere la gestione del consumo di energia sia negli edifici, sia nell’infrastruttura IT.


L’acquisizione di Richards-Zeta è un esempio della strategia di innovazione Cisco denominata “Build, Buy and Partner”, pensata per entrare rapidamente in nuove aree ed intercettare le transizioni di mercato. L’acquisizione è stata soggetta alle usuali condizioni di chiusura; i termini finanziari della stessa non sono stati comunicati.


A chiusura dell’acquisto, il team di Richards-Zeta entrerà a far parte dell’Emerging Technologies Group, che ha sede nel Globalization Centre East di Cisco, riportando al senior vice president Marthin De Beer.


La crescita a livello globale dei fenomeni di urbanizzazione ha causato una analoga crescita nella richiesta di soluzioni efficienti a livello energetico. Questa acquisizione, che per la prima volta interessa il Cisco Globalisation Centre East di Bangalore (India), testimonia l’impegno di Cisco a sviluppare soluzioni replicabili sia in economie sviluppate, sia in economie in via di sviluppo. L’Emerging Technology Group ha la missione di alimentare un flusso costante di innovazione, individuando nuovi filoni di business potenzialmente in grado di creare ricavi per  almeno un miliardo di dollari, ed in grado di portare Cisco ad ampliare il proprio raggio d’azione in mercati vicini ai propri.

Contattaci

  • Trova un Partner Cisco
  • Documentazione (italiano)
Condividi